GoDaddy vs. DreamHost: quale host web dovresti scegliere?

Questo confronto one-to-one è stato fatto in modo da poter eliminare più facilmente la confusione e trovare la società di web hosting che soddisfa le tue esigenze. Diamo un’occhiata a due che erano in attività dalla fine degli anni ’90: GoDaddy e DreamHost.


GoDaddy ha quasi 13 milioni di clienti e DreamHost ha oltre 1,5 milioni di siti. Sia GoDaddy che DreamHost forniscono hosting condiviso, WordPress gestito, VPS e piani server dedicati. GoDaddy offre opzioni Linux e Windows per tutti i piani, mentre DreamHost ha piani basati su Linux.

GoDaddy è stata nominata Fortune 100 “Best Company per cui lavorare” nel 2012, ha vinto numerosi premi “best of” e ha acquisito notorietà per le sue controverse campagne pubblicitarie. DreamHost ha anche vinto numerosi premi, tra cui il “Best Business Host Award” di PCMag nel 2014 e 2015

GoDaddy è nato nel 1997 come Jomax Technologies ed è stato rinominato Go Daddy nel 1999. Nel 2006, i due nomi sono stati combinati e il marchio è diventato GoDaddy. Un gruppo di investimento privato possiede GoDaddy. Tuttavia, Bob Parsons, il fondatore, rimane il maggiore azionista individuale. DreamHost è stato avviato da quattro studenti universitari nel 1997 ed è ancora di proprietà privata, con sede a Los Angeles, California.

Confronta le prestazioni di GoDaddy e DreamHost

Contents

Uptime e affidabilità

Uptime monitor

uptime. Una delle cose più importanti che un’azienda di web hosting dovrebbe fornire è l’uptime. Quando i server sono inattivi, il tuo sito non può essere visto e perdi spettatori e clienti. GoDaddy garantisce un uptime di almeno il 99,9%. Se il sito scende dell’1% o più dal 99,9% in un mese, ti viene addebitato il 5% della tariffa di hosting di quel mese. DreamHost offre una garanzia di uptime del 100% leggermente migliore, con rimborsi di un giorno di hosting per ogni ora di inattività, una volta segnalato il problema.

Prestazione. GoDaddy utilizza processori Core i7 nei suoi piani condivisi e Xeons nei suoi VPS e piani dedicati. DreamHost utilizza processori AMD e archiviazione SSD.

Testare un sito ospitato su GoDaddy ha prodotto un tempo di caricamento di 2.91s, più veloce del 56% dei siti testati con Pingdom. Un sito DreamHost comparabile caricato in 2,10 secondi, più veloce del 70% dei siti testati.

Affidabilità. GoDaddy ha un data center che possiede a Phoenix, in Arizona, e affitta altri due centri in Arizona a Mesa e Scottsdale. GoDaddy ha altri data center a Chicago, Los Angeles e Ashburn, in Virginia. Le esigenze internazionali vengono soddisfatte con un centro europeo ad Amsterdam e un centro asiatico situato a Singapore. I data center sono alimentati e raffreddati con ridondanza e backup diesel.

DreamHost ha data center a Los Angeles e Irvine, California, Portland, Oregon e Ashburn, Virginia. I piani sono di consolidare i data center della California nel Portland Center. Ridondanza nei sistemi di alimentazione e raffreddamento e sicurezza 24 ore su 24, 7 giorni su 7 sono presenti nei data center di DreamHost.

Parere su GoDaddy e DreamHost Performance

DreamHost ha una garanzia di uptime leggermente migliore e tempi di caricamento e risposta più rapidi rispetto a GoDaddy nei test.

Funzionalità di GoDaddy e DreamHost

Confronta le caratteristiche principali

Funzionalità chiave a confronto

Nota: “Unlimited” o “unmetered” sono parole popolari tra le società di web hosting. Sfortunatamente, ciò non significa ciò che pensi: “tutto ciò che puoi usare”. Invece, si riferisce a ciò che la società di hosting “ritiene ragionevole utilizzo”.

Registrazione del dominio. Mentre entrambi gli host sono registrar di domini, GoDaddy è il più grande registrar del mondo con oltre 60 milioni di domini gestiti. GoDaddy offre un anno di registrazione gratuita del dominio per il termine iniziale quando il termine è di 12 mesi o più. DreamHost offre anche una registrazione del dominio gratuita per un anno.

Costruttore di siti Web. GoDaddy ha l’interfaccia drag-and-drop con il suo Website Builder, a partire da un prezzo promozionale di $ 1 al mese. DreamHost non ha un costruttore di siti web integrato nei suoi piani.

Banche dati. A seconda del piano scelto, GoDaddy offre da 10 a database MySQL illimitati. DreamHost ha database illimitati su tutti i suoi piani.

Account email. GoDaddy offre da 100 a 1.000 account con 100 MB a 1 GB di spazio di archiviazione, a seconda del piano. DreamHost fornisce account e-mail illimitati e inoltro e-mail su tutti i suoi piani.

Hosting di WordPress. Sia GoDaddy che DreamHost offrono piani WordPress gestiti. In WordPress gestito, i backup e gli aggiornamenti sul tuo sito sono fatti per te, il che ti consente di concentrarti sull’importante cosa: costruire il contenuto del tuo sito.

Vai papà.GoDaddy ha quattro piani di WordPress. Il piano di base, che è limitato a un sito, 25.000 visitatori al mese e 10 GB di spazio di archiviazione SSD. Piano Deluxe, con un sito, 100.000 visitatori e 15 GB di spazio di archiviazione. Piano definitivo, con due siti, 400.000 visitatori e 30 GB di spazio di archiviazione SSD. Piano di sviluppo, con un massimo di 5 siti, 800.000 visitatori e 50 GB di spazio di archiviazione SSD. Tutti vengono con un dominio gratuito quando si ordina un termine annuale. I due livelli principali includono anche un certificato SSL gratuito per un anno e il piano Ultimate include SiteLock gratuito.

DreamHost DreamHost offre un piano WordPress gestito che presenta velocità e valore. È ospitato su VPS e include 30 GB di spazio di archiviazione SSD, SSL gratuito, memorizzazione nella cache, hosting separato per il database MySQL, visitatori illimitati e nessun limite per i plug-in.

Soluzione e-commerce. GoDaddy e DreamHost offrono entrambi carrelli della spesa gratuiti, come Magneto, ZenCart, PrestaShop e altri, attraverso il pannello di controllo. DreamHost supporta anche Café Commerce, un costruttore di siti di eCommerce commerciale. I plug-in del negozio WordPress, come WooCommerce, sono disponibili da entrambi gli host per i siti WordPress.

I backup. GoDaddy ha un piano di backup e ripristino del sito a pagamento mensile con i suoi piani condivisi e backup giornalieri gratuiti su WordPress, VPS e piani dedicati. La politica di DreamHost proibisce che i backup dei siti vengano archiviati sul server nei suoi piani condivisi: i backup devono essere scaricati e rimossi dal server host il più presto possibile dopo che sono stati eseguiti. Il backup dei dati e dei database dei siti Web viene eseguito automaticamente, ma i backup non sono garantiti.

Hosting Security. GoDaddy esegue scansioni e agisce in modo proattivo contro le minacce DDoS e fornisce ciò che chiama “CageFS”. CageFS ti consente di impostare i privilegi dell’utente per limitare l’accesso al contenuto. GoDaddy fornisce SpamAssasin, oltre a BoxTrapper, per il filtro e-mail. DreamHost fornisce anti-spam per la sua e-mail con Spamhaus e fornisce protezione DDoS attraverso i servizi di Arbor Networks.

GoDaddy fornisce SSL condiviso gratuito per i suoi piani, con i livelli principali che ottengono SSL privato gratuito. DreamHost offre SSL con Let’s Encrypt nei suoi piani.

GoDaddy offre opzioni Windows o Linux per tutti i suoi piani; DreamHost è solo basato su Linux.

Pannello di controllo. GoDaddy utilizza cPanel, ma ha apportato alcune personalizzazioni, il che potrebbe renderlo sconosciuto ai normali utenti di cPanel. DreamHost utilizza un pannello di controllo proprietario. È ricco di funzionalità, ma chiunque abbia esperienza con cPanel potrebbe trovarlo inizialmente confuso.

verde. DreamHost acquista crediti di energia rinnovabile e afferma che la sua impronta è carbon neutral.

extra. Oltre ai piani di hosting, GoDaddy offre anche servizi di SEO, marketing online e design a costi aggiuntivi. GoDaddy ha anche piani di rivenditori. Sia GoDaddy che DreamHost hanno programmi di affiliazione. DreamHost fornisce anche credito pubblicitario di $ 100 a Bing / Yahoo.

Parere sulle caratteristiche principali di GoDaddy e DreamHost

GoDaddy potrebbe essere il sito di riferimento del settore per la registrazione del dominio, ma la larghezza di banda illimitata, i database e la funzione e-mail di DreamHost per tutti i suoi piani offrono un vantaggio per le aziende di medie e grandi dimensioni e per gli individui con siti ad alto traffico. DreamHost semplifica anche WordPress gestito con un piano con funzionalità pari o migliori ai piani di GoDaddy. GoDaddy ha un vantaggio per coloro che richiedono Windows poiché DreamHost è solo Linux.

Confronta i piani di web hosting e i prezzi di GoDaddy e DreamHost

Piani di hosting & Prezzi

Piani tariffari a confronto

Nota: I prezzi per le società di web hosting sono un obiettivo mobile. Per rimanere competitivi, vengono offerte promozioni speciali durante tutto l’anno. Il prezzo qui è ciò che veniva offerto al momento di questo confronto. Si noti che i prezzi promozionali sono validi solo per il primo periodo di servizio, quindi iscriversi per un periodo più lungo significa risparmi più elevati. Di solito, iscriversi per periodi più lunghi, indipendentemente dalle promozioni in corso, significa che molto probabilmente ci sarà una riduzione dei prezzi.

Hosting Web condiviso.

Vai papà. GoDaddy offre tre piani condivisi su entrambe le opzioni di Windows e Linux. Economy consente un sito, larghezza di banda illimitata e 100 GB di spazio di archiviazione, per $ 3,99. Deluxe, a $ 4,99 al mese e Ultimate, a $ 7,99 al mese, offrono siti Web illimitati, larghezza di banda illimitata e spazio di archiviazione illimitato. Tutti i piani prevedono un anno gratuito di registrazione del dominio su un piano annuale. Gli account e-mail sono limitati a 100, 500 e 1000, rispettivamente. Il piano Ultimate aggiunge un certificato SSL gratuito per un anno.

DreamHost. DreamHost lo semplifica con un piano condiviso. Il piano include tutto illimitato: spazio di archiviazione illimitato, larghezza di banda illimitata, account di posta elettronica illimitati e domini illimitati. Per un periodo di tre anni, il prezzo è di $ 7,99 al mese. Il piano prevede una registrazione gratuita del dominio per un anno, oltre a SSL gratuito. Un IP dedicato è disponibile per un costo mensile aggiuntivo di $ 5,95.

Hosting WordPress gestito

Vai papà. GoDaddy offre quattro piani. I due più bassi consentono un sito Web, mentre il successivo nella parte superiore consente due siti e il livello superiore consente 5. GoDaddy limita il numero di visitatori al mese in base al piano e la quantità di spazio di archiviazione SSD varia in base al piano. I prezzi di GoDaddy sono $ 3,99, $ 4,49, $ 7,99 e $ 13,99 al mese.

DreamHost. DreamHost ha un piano a $ 19,95 al mese, quindi è leggermente superiore al livello superiore di GoDaddy. Tuttavia, il piano WordPress di DreamHost include un IP dedicato, utilizza un’infrastruttura SSD, consente un numero illimitato di visitatori al mese e si trova su server VPS. È limitato a un sito e un database MySQL.

VPS e hosting di server dedicati. GoDaddy offre più piani VPS, con cinque piani per Linux e cinque per Windows: i piani Windows costano circa $ 10 al mese in più. I piani GoDaddy offrono larghezza di banda illimitata e da 40 GB a 250 GB di spazio di archiviazione (a seconda del livello). DreamHost offre quattro piani, con un prezzo molto vicino ai prezzi di GoDaddy per funzionalità simili. Tuttavia, i piani di DreamHost offrono larghezza di banda illimitata e spazio di archiviazione SSD illimitato.

DreamHost offre un piano dedicato che può essere personalizzato per costi mensili aggiuntivi. GoDaddy offre cinque piani dedicati per Linux e 5 per Windows. I piani Windows di GoDaddy costano circa $ 30 in più rispetto ai suoi piani Linux. I piani di GoDaddy e il piano di DreamHost hanno tutti una larghezza di banda illimitata.

Crediti. GoDaddy offre crediti di marketing diversi a seconda della tua posizione. DreamHost offre marketing gratuito con $ 100 di credito per Bing / Yahoo. Entrambi vendono nomi di dominio e sia DreamHost che GoDaddy offrono un anno di registrazione gratuito per le nuove iscrizioni.

Soddisfatti o rimborsati. GoDaddy e DreamHost offrono garanzie di rimborso. GoDaddy offre la garanzia standard di 30 giorni per i termini annuali e superiori. Per i piani mensili, il rimborso completo di GoDaddy è limitato a 48 ore e viene successivamente valutato. DreamHost ha una garanzia di 97 giorni leader del settore (sui suoi piani condivisi, se acquistato con una carta di credito). Se disponi della registrazione del dominio gratuita su GoDaddy o DreamHost, trattengono la quota di registrazione del dominio dal rimborso e manterrai il nome del dominio.

Parere sui prezzi dei piani di hosting

Per l’hosting condiviso, DreamHost ha il vantaggio con le sue funzionalità illimitate e la semplicità di avere un solo piano, anche se se vuoi un numero inferiore di funzionalità a prezzi più bassi, GoDaddy ti offre questa opzione. DreamHost è più adatto per le piccole e medie imprese.

Facile da usare GoDaddy e DreamHost

Facilità d’uso

Come facilità di usare l'interfaccia

Pannello di controllo. GoDaddy e DreamHost utilizzano diversi pannelli di controllo. GoDaddy utilizza cPanel ma modifica l’interfaccia in qualche modo. L’interfaccia grafica intuitiva di cPanel è lo standard del settore e ha la maggior parte delle funzionalità necessarie per amministrare il tuo sito Web attraverso icone facilmente identificabili. GoDaddy utilizza i piani standard di Plesk per Windows. Il pannello di controllo proprietario di DreamHost è facile da usare e potente una volta che ti ci abitui. Tuttavia, può essere fonte di confusione per qualcuno proveniente da cPanel.

Programma di installazione con un clic. GoDaddy fornisce l’installazione di app con un clic a centinaia di app tramite il suo pannello di controllo. DreamHost fornisce l’installazione con un clic di alcune app tramite il suo pannello di controllo. Entrambi hanno un’installazione con un clic di WordPress.

Navigazione del sito web. Entrambi i siti di GoDaddy e DreamHost forniscono molte informazioni se riesci a trovarle. GoDaddy offre più prodotti oltre all’hosting, quindi è leggermente più confuso navigare e le sue pagine comportano molto scorrimento. DreamHost rende difficile trovare alcune informazioni senza ricorrere a Google o leggere tramite i wiki.

Parere sulla facilità d’uso

DreamHost semplifica la scelta di un piano di hosting condiviso: esiste un solo piano. GoDaddy, tuttavia, ti offre opzioni a prezzi più bassi (anche se con funzionalità inferiori). Il pannello di controllo di GoDaddy si basa sullo standard industriale cPanel e offre più app per l’installazione con un clic.

Supporto di GoDaddy e DreamHost

Assistenza tecnica e clienti

Supporto per l'utente a confronto

GoDaddy non dovrebbe essere considerato migliore della media, in base alle recensioni dei clienti. I clienti di DreamHost valutano altamente il loro servizio clienti. Entrambi hanno personale di supporto che è considerato amichevole e ben informato.

GoDaddy ha un telefono, e-mail e chat dal vivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, nonché una vasta base di conoscenze con tutorial e video. GoDaddy fornisce articoli informativi oltre al suo blog nel “GoDaddy Garage”. DreamHost ha una pagina di contatto in cui è possibile inviare domande via e-mail. Ci sono più opzioni di supporto da DreamHost dopo aver acquistato da loro, ma un telefono non è uno di questi. DreamHost ha un wiki unico che viene aggiornato in base alle esigenze e ha molte informazioni, proprio come una knowledge base. DreamHost ha un forum e un blog.

Parere sul supporto utenti

GoDaddy offre più metodi di contatto, incluso il telefono, quindi ottenere aiuto è facile. Il supporto GoDaddy è valutato nella media dalla maggior parte dei clienti che commentano, mentre i clienti DreamHost parlano di un supporto migliore della media. La mancanza di telefono o chat dal vivo (a meno che non sia stato effettuato l’accesso a un account) per DreamHost offre a GoDaddy un vantaggio qui.

Recensioni degli utenti su GoDaddy e DreamHost

Recensioni degli utenti

Recensioni degli utenti a confronto

Nota: Sebbene le recensioni non debbano mai essere l’unico fattore determinante nella scelta di un host quando qualcosa viene costantemente inserito nelle recensioni dei clienti, potrebbe essere necessario prendere in considerazione.

I revisori sono i clienti appassionati, quindi la maggior parte delle recensioni ha tendenze fortemente negative o positive.

Recensioni negative per GoDaddy e DreamHost

Vai papà. Le recensioni più negative di GoDaddy riguardano il cattivo supporto ai clienti, le rigide restrizioni poste su alcuni piani e i tempi di inattività.

DreamHost. Una lamentela comune è la mancanza di supporto telefonico e supporto chat chiazzato. Inoltre, per un’azienda con una garanzia di uptime così elevata, ci sono un numero sorprendente di reclami relativi a tempi di inattività.

Recensioni positive per GoDaddy e DreamHost

Vai papà. Recensioni positive da parte dei clienti di GoDaddy commentano i suoi servizi di registrazione del dominio e i suoi prezzi.

DreamHost. La maggior parte delle recensioni per l’assistenza clienti sono positive. DreamHost riceve rave per il suo quasi “illimitato tutto” a un prezzo così basso.

Opinione sulle recensioni degli utenti

Le recensioni tendono a indicare che GoDaddy si concentra sull’essere un registrar di domini e l’hosting è un ripensamento. Complessivamente, ci sono recensioni più positive da parte dei clienti DreamHost.

Conclusione sul confronto tra GoDaddy e DreamHost

Quale hosting è il migliore per te?

Scegliere la migliore piattaforma

Ognuna di queste società di hosting ha i suoi pro e contro.

Motivi per scegliere DreamHost su GoDaddy:

  • Semplicità nella scelta di un piano
  • Funzionalità più illimitate nei piani
  • Garanzia di rimborso più lunga
  • 100% di uptime garantito

Motivi per scegliere GoDaddy su DreamHost:

  • Vende più prodotti Web oltre all’hosting
  • Opzioni Linux e Windows per tutti i piani
  • Più livelli per più opzioni nei piani
  • CPanel standard del settore (sebbene modificato)
  • Telefono e chat gratuiti 24/7

GoDaddy potrebbe essere più adatto ai principianti, dal momento che tutto ciò che riguarda il web, dal nome di dominio ai servizi SSL, marketing e SEO, e la contabilità online, può essere ottenuto da un sito.

DreamHost è attraente per coloro che desiderano solo un sito “illimitato tutto” senza passare attraverso le opzioni di hosting condiviso. Potrebbe non essere adatto per i principianti poiché non esiste un costruttore di siti Web e nessun supporto telefonico. Le piccole imprese troveranno attraente la larghezza di banda illimitata e l’archiviazione. Le aziende che richiedono VPS o server dedicati troveranno DreamHost anche una scelta interessante.

Un’alternativa all’investigazione quando si acquista un host web è InMotion Hosting. Sebbene la garanzia di rimborso di InMotion sia inferiore a quella di DreamHost, offre ancora uno dei migliori del settore: una garanzia di rimborso di 90 giorni, rispetto alla garanzia di 30 giorni di GoDaddy. Per coloro a cui non dispiace spendere solo un po ‘più del budget hosting per ottenere funzionalità premium e tempi di caricamento e risposta rapidi, SiteGround è una società di hosting che potresti prendere in considerazione.

Hai domande su GoDaddy o DreamHost? Quali sono state le tue esperienze con l’hosting web? Lascia i tuoi commenti e facci sapere.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map