29 cose da considerare prima di creare un sito Web eccezionale

È complesso ma non complicato. Come si può riassumere cosa succede nella costruzione di un sito Web? Grazie alla tecnologia e all’innovazione, gli aspetti tecnici della costruzione di siti Web sono diventati facili. È la pianificazione che è ancora il tuo ostacolo.


I nuovi siti Web spesso vengono complicati prima ancora che vengano lanciati. I costruttori lo affrontano pensando di dover essere tutto per tutte le persone. Non è così. Le persone vogliono di meno, non di più. Ecco 29 cose da considerare prima di creare un sito Web.

Scopri il futuro del web design dagli esperti

Contents

1. Scopo del tuo sito Web

Mescolare e abbinare scopi fa più male che bene. I siti Web vincenti vengono creati e commercializzati con un focus singolare.
Mantienilo semplice. Scegli tra tre opzioni strategiche:

  • 1. Vendi prodotti e servizi. Un sito di e-commerce può generare entrate e profitti, ma spesso richiede un grande budget per crearlo ed eseguirlo.
  • 2. Genera lead. È possibile sviluppare e commercializzare questo tipo di sito Web per meno soldi. Non lesinare su ciò di cui hai bisogno per produrre lead qualificati e tracciabili.
  • 3. Stabilire le credenziali. Questi sono i meno costosi da costruire. Usane uno per aumentare la consapevolezza, ma tieni presente che non puoi usarlo per vendere oggetti o generare lead.

2. Definizione di un pubblico di destinazione

C’è solo un modo per creare un sito Web o un blog di successo. Devi essere il migliore in quello che fai nel tuo settore esistente.
Se non sei il migliore del mondo nel tuo mercato, adotta un approccio più ristretto alla sua definizione. In quale nicchia sei meglio (o potresti diventare migliore) di qualsiasi altro concorrente?
Per trovare questa nicchia, poni queste tre domande:

  • 1. Il tuo mercato ha un dolore urgente o una passione irrazionale??
  • 2. Esistono prove che stanno cercando di risolvere questo dolore o questa passione?
  • 3. Hai una soluzione unica per questo?

Le risposte affermative a tutte e tre le domande significano che hai definito il tuo pubblico di destinazione.

3. Ricerca dei concorrenti

Prima ancora di iniziare con questo sforzo, assicurati di capire perché è cruciale. Tu vuoi ricerca competitiva così puoi fare quello che i tuoi concorrenti non stanno facendo.
Hai definito il tuo mercato di riferimento nel passaggio precedente. È tempo di vedere come gli altri siti Web li attraggono. Usa questi strumenti.

  • Alexa: Questo servizio ti aiuterà ad analizzare il traffico sul negozio di e-commerce della concorrenza. Alexa ti fornirà il loro livello di traffico globale e informazioni sul pubblico. Pagherai per alcuni dei suoi rapporti avanzati.
  • Libro SEO: Strumento di confronto di somiglianza delle pagine: utilizza questo servizio per confrontare i titoli di pagina, le meta informazioni e le frasi comuni dei tuoi concorrenti.
  • Strumento per le parole chiave di Google AdWords: Non saltare questo servizio. Usalo per analizzare le parole chiave e la quantità di traffico generato da tali parole chiave. Puoi utilizzarlo per stimare l’importo della concorrenza per clic per gli annunci.
  • DomainTools: Whois: tutto ciò che serve è l’URL di un concorrente. Riceverai un record completo di quel dominio.
  • SpyFu: Questo servizio a pagamento ti consente di vedere quali AdWords e parole chiave funzionano per i tuoi concorrenti. Puoi evitare gli errori che hanno fatto. È come se tutti i tuoi concorrenti effettuassero test di mercato per te per $ 79 al mese.

4. Esplorare una strategia di monetizzazione

Le entrate sono una delle misure di successo per il tuo sito Web? Considera una di queste tre strategie:

  • 1. Un sito di appartenenza. I visitatori si registrano per accedere ai tuoi contenuti. Comprano prodotti o servizi specifici.
  • 2. Abbonamenti o paywall. I visitatori pagano una tariffa ricorrente che consente loro di accedere a tutti i contenuti fino alla scadenza dell’abbonamento.
  • 3. Vendi contenuti. Deve avere valore ed essere rilevante. Puoi comunque vendere prodotti sul tuo sito Web anche se non ne possiedi uno tuo. Diventa un affiliato per i prodotti di un altro marchio. Guadagni una commissione per ogni vendita effettuata. Se stai appena iniziando a monetizzare il tuo sito Web, questa opzione potrebbe essere adatta a te. È facile trovare programmi di affiliazione. Esegui una ricerca con l’argomento principale del tuo sito Web, seguito dalle parole “programma di affiliazione”.

5. Impostazione del budget

L’impostazione di un budget realistico inizia con l’idea di cosa si desidera che faccia il sito. Guarda tre aree principali:

  • Design. Quanta personalizzazione vuoi? Funzionerà un tema WordPress standard? Hai bisogno di un design personalizzato da zero? Il driver di budget chiave qui sarà probabilmente le esigenze grafiche.
  • Soddisfare. Di quanti contenuti unici avrai bisogno? Il contenuto è copywriting.
  • Funzionalità. Ponetevi queste domande per determinare i costi per far funzionare il vostro sito Web:

Hai bisogno di qualcosa di più di un semplice modulo di contatto?
Vuoi offrire download?
Vuoi tenere traccia dei lead dai moduli?
Ti servirà l’e-commerce e, in tal caso, quale tipo di opzioni di pagamento?
Vuoi ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca (SEO)?
Avrai bisogno del W3C o di altre conformità?

Aggiungi elementi pubblicitari di budget di queste tre aree a questo elenco aggiuntivo di componenti e costi del sito Web principale:

  • Nome dominio – $ 10 / anno
  • Hosting: da $ 10 a $ 100 all’anno (a seconda del traffico e dei servizi di hosting)
  • Tempi di pianificazione, progettazione e sviluppo Web: fino a 60 ore
  • Manutenzione continua del sito Web – $ 500 all’anno e oltre
  • Commercializza il tuo sito web online – $ 750 al mese e oltre

Il totale di questi costi ti darà un’idea generale di quanto costerà creare e mantenere il tuo sito web. Avrai il tuo budget.

6. Registrazione di un dominio

Ottenere un nome di dominio comporta la registrazione del nome con un’organizzazione chiamata ICANN. Per questo usi un registrar di nomi di dominio. Pagherai loro una quota di registrazione che costa da $ 10 a $ 35 per quel nome.
Il registrar che scegli è una questione di scelta personale. Chiedi consigli alle persone che conosci. Assicurarsi che siano accreditati da ICANN.

I registrar guadagnano facendo pagare per servizi a valore aggiunto. Prenditi il ​​tempo per capire cosa viene offerto. Registrar affidabili:

  • Non nascondere mai le tasse.
  • Ti dà accesso diretto ai tuoi record whois, ai blocchi del registrar e ai codici di autorizzazione.
  • Fornisci impostazioni DNS totali come record di nomi host, scambiatori di posta e nameserver.
  • Offri un servizio di privacy e-mail whois gratuito.
  • Non vendere mai i tuoi dati a terzi.
  • Sono accessibili telefonicamente in caso di problemi tecnici.

7. Web hosting

Pensa al web hosting come alla trasmissione del tuo sito web. Se il tuo servizio di hosting non fa un buon lavoro, l’esperienza si riflette su di te. Può anche significare entrate perse. Alcuni anni fa, il sito Web di Amazon è andato in crash per 40 minuti a causa di problemi di web hosting. Si stima che costino oltre 4,7 milioni di dollari in vendite perse.
Nessuna società di hosting può garantire un uptime del 100%, ma dovrebbe offrire in media almeno il 99% di uptime.

Il tuo provider di web hosting dovrebbe essere in grado di adattarsi alle esigenze di crescita del traffico. È possibile iniziare con un server condiviso e passare a server dedicati una volta ottenuta la trazione.

Desideri una risposta e un supporto rapidi in caso di problemi tecnici. Cerca il miglior fornitore di web hosting che offra accessibilità 24/7. Fai un controllo dei precedenti. Guarda il feedback dei clienti. Poni domande se non capisci nulla sul tuo contratto di servizio.

Si ottiene quello che si paga. Il provider di host web meno costoso potrebbe non essere la scelta migliore.

8. Utilizzo di sistemi open source di gestione dei contenuti (CMS)

Alcuni dei più grandi siti Web al mondo funzionano con sistemi di gestione dei contenuti. È un’applicazione per computer che consente di pubblicare e gestire contenuti da un’interfaccia centrale.
Lo scopo principale del tuo sito Web determinerà se hai bisogno di un CMS. Un team contribuirà al contenuto del sito Web? I sistemi CMS consentono la collaborazione e la gestione del flusso di lavoro. Ecco i primi 4 più popolari come valutato da Google.

  • WordPress. Quasi un quarto di tutti i siti Web su Internet viene eseguito su questo CMS. Quasi tutti i siti Web possono utilizzare WordPress CMS. I temi open source semplificano l’integrazione di altre funzionalità. Esistono molti plugin per estendere le funzionalità.
  • Joomla. Questa piattaforma CMS open source è basata su PHP e utilizza il database MySQL per archiviare contenuti. Come WordPress, ci sono migliaia di modelli per usi personalizzati.
  • Magento. Questa piattaforma funziona al meglio per i siti Web di eCommerce. Magento utilizza database Zend PHP e MySQL. Molti creatori di siti Web usano Magento perché crea siti per dispositivi mobili.
  • Drupal. Questo CMS è flessibile e preferito dalle persone che desiderano siti Web personalizzati. È abbastanza sicuro e affidabile per la Casa Bianca e la NASA. Uno svantaggio è che non è facile da usare come WordPress o Joomla.

9. Esplorazione dei costruttori di siti Web ospitati

Ci sono molti costruttori di siti Web sul mercato. Può essere travolgente decidere. Concentrare la valutazione su quale di essi è più adatto alle proprie esigenze in base a:

  • Che tipo di aspetto, sensazione e caratteristiche desiderate.
  • Quanto tempo, fatica e denaro hai.
  • Sia che tu stia sperimentando o desideri qualcosa di duraturo.

Ecco alcune delle migliori scelte del costruttore di siti Web:

Vai su Strikingly se vuoi creare un sito web gratuito. Crea in modo sorprendente siti belli e semplici. Esegui l’upgrade a una versione a pagamento per rimuovere la pubblicità. Crea un sito Web basato su blog gratuitamente su WordPress. In entrambi i casi, il tuo sito adotterà un sottodominio. È un piccolo prezzo per un sito altrimenti gratuito.

Se stai appena iniziando a vendere dal tuo sito Web, scegli Weebly o SquareSpace. Weebly è più economico, ma i modelli non sono ben progettati. Squarespace costa di più, ma i modelli evocano raffinatezza e lusso.

Se prendi sul serio il tuo negozio online, esplora Shopify. È scalabile e supporta la crescita.

10. Web design personalizzato e modelli di siti Web

Un sito Web personalizzato è stato sviluppato da zero. Le tue specifiche uniche determinano l’architettura delle informazioni, la grafica, le funzioni e il back-end amministrativo. Hai linee guida di branding consolidate che riflettono chi sei come azienda? Una soluzione personalizzata è per te.

Le soluzioni personalizzate richiedono mesi per essere implementate. Questo potrebbe non essere realizzabile se vuoi iniziare subito o se hai un budget limitato. Un sito modello può offrire una buona alternativa.

Se stai appena avviando, potresti non aver bisogno di alcune parti di un sito web. Un sito pre-costruito o basato su template è un’ottima scelta. A differenza delle loro controparti personalizzate, i modelli includono solo funzioni di base. Alcune personalizzazioni sono possibili.

Se apprezzi l’impatto di una forte identità online, il tuo marchio beneficia maggiormente di un web design personalizzato. I progetti personalizzati possono essere costosi da scalare. La maggior parte dei modelli sono facili da ridimensionare.

11. Design pulito

Design audaci e puliti attirano l’attenzione e rendono la navigazione facile per gli utenti. Il grassetto fa una dichiarazione. I siti Web disordinati fanno rimbalzare gli utenti prima che tu abbia la possibilità di dire loro di cosa stai parlando. Design semplice e pulito aiuta anche a distinguere le cose giuste.

Il design pulito segue un principio semplice: meno è di più. Evita di usare troppe informazioni presentate in modi diversi. Di ‘quello che hai da dire, ma dillo bene.

  • Usa uno spazio bianco. Concentrati sugli elementi chiave e rimuovi il resto. Lo spazio bianco semplifica la digestione del contenuto da parte dell’utente.
  • Riunisci tutte le tue idee in una o due grafiche per pagina. Le immagini devono avere un forte impatto visivo, indipendentemente dal colore o dal messaggio che inviano.
  • Gioca con i contrasti. Può aiutarti a segnalare informazioni. Aggiungi contrasto se usi lo spazio bianco per un design pulito.

12. Selezione di una combinazione di colori

Il tuo marchio esiste già? Hai già il tuo combinazione di colori. In caso contrario, hai più opzioni.
Il colore influenza la psicologia. Usa questa guida per decidere quale colore principale funzionerà per te.

Quindi, segui la regola 60-30-10. Funziona per designer di interni e di moda e anche nel web design. Scegli tre colori diversi e usali in rapporti rispettivamente del 60%, 30% e 10%.

  • Il 60% sarà il colore principale del tuo sito e stabilirà il tono.
  • Il 30% dovrebbe contrastare con il 60% per creare un effetto sorprendente.
  • Il 10% è il colore del tuo accento. Completa il colore primario o secondario.

Rendi il 60% o il 30% di un colore neutro. Questo ti dà il maggior numero di opzioni di scelta per gli altri due colori.

13. Sviluppare un’identità di marca

Pensa a identità aziendale come insieme di valori e idee che desideri che le persone associno al tuo sito Web. Il design può aiutarti a esprimere queste idee.

La qualità dei tuoi contenuti riflette il tuo marchio. Investi in buona grafica e fotografia. Non lesinare sulla buona scrittura.

I caratteri riflettono la personalità del tuo marchio? Scegli non più di tre stili di carattere. Saranno associati al tuo marchio.

La tua identità non è una cosa istantanea. Si evolve nel tempo. Ma non vuoi allontanarti da esso una volta che è a posto. Crea una guida di stile per tenere traccia di tutte le tue decisioni su colori e design. Fare riferimento ad esso ogni volta che si creano nuovi contenuti.

14. Tipografia Web

La maggior parte delle informazioni trovate sul Web sono di testo, quindi è importante capire come sono presenti.
C’è un’intera scienza dietro la tipografia. Soprattutto per i siti Web. I caratteri si comportano sugli schermi in modi diversi rispetto alla carta. Per saperne di più qui.

Eccotene alcune buone pratiche di tipografia:

  • Usa un equilibrio uguale di caratteri serif e sans-serif per i titoli.
  • Usa più caratteri sans-serif nella copia del corpo.
  • Limita le righe di testo a 84 caratteri.
  • Usa la tipografia reattiva.

15. Caratteristiche e funzionalità

Puoi trasformarlo in una delle prime 10 liste. Assicurati che il tuo sito web faccia queste cose:

  • 1. Responsive. Il display deve compensare le dimensioni dello schermo.
  • 2. Facile da usare. Non fare il furbo con la navigazione. Rendilo semplice e ovvio.
  • 3. Aggiorna il contenuto su base regolare. Un modo semplice per farlo è con un blog.
  • 4. Mantieni gli elementi più importanti di ogni pagina sopra lo scorrimento.
  • 5. Utilizzare magneti al piombo. Vuoi un indirizzo e-mail, quindi dai ai visitatori qualcosa per quello.
  • 6. Ottimizza per la velocità. I tuoi visitatori non aspetteranno il caricamento di pagine lente. Google ti penalizzerà anche con un ranking inferiore.
  • 7. Utilizzare CMS per risparmiare tempo e creare contenuti più velocemente.
  • 8. Approfitta dell’analisi. L’uso dei dati sul tuo sito Web è l’unico modo per migliorarlo.
  • 9. Guida i tuoi visitatori. Non dare per scontato che sappiano cosa fare. Se vuoi che facciano clic o scorri, informali.
  • 10. Integrare i social media. Questi siti sono potenti come Google. Non puoi permetterti di non includerli sul tuo sito web.

16. Struttura del sito

Il struttura del tuo sito web aiuta i visitatori ad adottare misure per acquistare i prodotti o i servizi che offri. Rendilo facile per loro. Puoi farlo creando una struttura del sito chiara che sia facile da navigare. Segue una gerarchia di contenuti e sembra naturale e intuitivo per i visitatori.

Ecco alcune buone pratiche da tenere a mente:

  • Più ti avvicini alla tua home page, più dovrebbero essere generali gli argomenti. Le sezioni principali del tuo sito dovrebbero dipingere un’immagine ampia. Usali per iniziare la conversazione e attirare visitatori.
  • Le sezioni principali devono corrispondere alle offerte, ai prodotti e ai servizi principali.
  • Inizia etichettando le sezioni. Lavora per perfezionarli durante l’evoluzione del tuo sito. Prova e modifica per incoraggiare un flusso naturale. Conduci ricerche di parole chiave per etichette ottimali.
  • Utilizza le analisi della ricerca sul sito del tuo sito Web per vedere cosa cercano le persone. Rendi accessibili questi elementi in modo che gli utenti non debbano cercarli.
  • Non sovrapporre i contenuti. La ridondanza danneggia l’esperienza dell’utente. I motori di ricerca ti penalizzeranno anche per questo.
  • I nomi delle sezioni e il flusso del sito dovrebbero essere chiari e avere senso per tutti. Non solo tu.

17. Navigazione e usabilità

È fondamentale. Il progettazione della navigazione di un sito Web ha un grande impatto sul successo o sul fallimento. Colpisce il traffico e le classifiche dei motori di ricerca. Colpisce le conversioni e la facilità d’uso.

  • Utilizzare la navigazione verticale o orizzontale standard. È già familiare agli spettatori. Non vuoi confonderli.
  • Non impazzire con i menu a discesa. Sono i migliori per aiutare gli utenti a selezionare da un ampio elenco.
  • Non sovraccaricare la navigazione della tua home page. È fonte di confusione per i visitatori e danneggia il tuo SEO.
  • Utilizza i collegamenti di testo anziché i pulsanti. Sono più facili da cercare e si caricano più velocemente.

18. Responsive Web Design

Questa è una delle cose più importanti che devi includere nel tuo sito web.

Web design reattivo consente al layout del sito Web di cambiare per lo schermo utilizzandolo. L’ampio schermo di un computer mostra molte colonne. Non così con un dispositivo mobile. Il design reattivo correggerà questo.

Il design reattivo fa bene ai tuoi visitatori e fa bene a te. Rende anche Google come te migliore. Google offre un posizionamento più elevato ai siti creati per il supporto multi-dispositivo.

19. Call to Action

UN invito all’azione (CTA) è un pulsante o un link sul tuo sito web. Spinge i potenziali clienti a diventare clienti. Porta le persone ai contenuti che vogliono vedere.
I CTA dovrebbero essere:

  • Visivo. Un’offerta avvincente utilizza la grafica.
  • Breve. Tienilo a non più di cinque parole.
  • Orientato all’azione. Inizia con un verbo.
  • In un colore contrastante. Fallo risaltare.
  • Abbastanza grande da vedere da lontano. Deve attirare l’attenzione.
  • Facile da capire e chiaro. Cosa riceverà un visitatore se fa clic sul tuo CTA?

20. Prestazioni e velocità

La rapida velocità di caricamento della pagina amplifica il coinvolgimento dei visitatori. Aumenta la fidelizzazione e aumenta le vendite. La risposta istantanea al sito web porta a tassi di conversione maggiori. Un ritardo di un secondo nel caricamento della pagina riduce la soddisfazione del cliente del 16%.
Ecco alcune cose che puoi fare per ottimizzare le prestazioni e aumentare la velocità:

  • tutte le immagini con il formato, le dimensioni e la compressione corretti.
  • Ottimizza il codice CSS. Meno righe di codice significano meno cicli di elaborazione. Aumenta la consegna efficiente dei file del sito Web ai browser richiedenti.
  • Usa il minor numero possibile di plugin. Riducono le prestazioni.
  • Ottimizza i database.
  • Sfrutta la memorizzazione nella cache Web con il software se il tuo provider non offre la memorizzazione nella cache lato server.
  • Usa reti di distribuzione di contenuti (CDN). Aumenterà il rendimento e il ranking della pagina.

21. Blog in loco

Un blog porta più visitatori al tuo sito web. Ogni post del blog è un’altra pagina indicizzata sul tuo sito web. È un’altra opportunità per presentarsi nei motori di ricerca.

I blog sono la cosa preferita da condividere sui social media. Questa è più esposizione per te.
Il tuo blog aiuta a stabilire te o la tua azienda come autorità. I contenuti utili attirano più clienti.

22. Contenuto originale

Creazione di contenuti originali richiede tempo e denaro. Abituati a lamentarti di questo, ma non smettere mai. Ecco perché.

I motori di ricerca classificano il tuo sito Web in base alla pertinenza dei contenuti inseriti nel tuo sito. Ecco perché è così importante inserire contenuti originali nelle tue pagine web. Se non aggiorni i tuoi contenuti, gli utenti perderanno interesse per il tuo sito. Modifica o migliora i tuoi contenuti su base regolare. Gli spider dei motori di ricerca eseguiranno la scansione dei contenuti più spesso. I risultati della tua ricerca miglioreranno.

23. Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Google e gli altri motori di ricerca non pubblicano i loro algoritmi. È impossibile sapere esattamente come ottimizzare il tuo sito web per loro. Anche così, qui ci sono cose che puoi fare per aumentare la visibilità.

  • Usa contenuti unici, di alta qualità e pertinenti sul tuo sito.
  • Controlla i tuoi metadati. Assicurati che sia correlato alle tue parole chiave.
  • Includi parole chiave negli URL della tua pagina.
  • Evita contenuti duplicati. Google abbasserà il tuo ranking.
  • Non smettere mai di aggiungere nuovi contenuti.

24. Integrazione con i social media

Social media e il tuo sito Web dovrebbe collaborare per promuovere il tuo marchio online.

Rendi condivisibili i tuoi contenuti con i pulsanti di condivisione social. Ti aiutano ad aumentare la consapevolezza dei tuoi contenuti. Migliora anche l’esperienza dell’utente. I visitatori vogliono condividere.

Aggiungi solo i social network che ti interessano. Aumenterai la probabilità di condivisione dei contenuti. Posiziona i pulsanti di condivisione social in alto, in basso o lungo il lato delle pagine.

La maggior parte degli utenti preferisce accedere a un sito con accesso social. Aumenterai le conversioni e la conservazione della registrazione del sito web. Riduce il processo di registrazione. Questo aumenta i tassi di conversazione.

25. Sicurezza del sito efficace

I ladri elettronici sono invisibili e veloci. Vogliono i dettagli del cliente e le informazioni della carta di credito. Hai l’obbligo legale di proteggere questi dati dal furto. È necessario segnalare violazioni della sicurezza del sito che si verificano.

  • Rimani aggiornato con le minacce di hacking.
  • Mantenere il controllo dell’accesso e la sicurezza della rete il più rigorosi possibile.
  • Installa un firewall per applicazioni web e nascondi le pagine di amministrazione dai motori di ricerca.
  • Utilizza un protocollo SSL crittografato per trasferire le informazioni personali degli utenti.

26. Monitoraggio e analisi

In che modo i tuoi visitatori utilizzano il tuo sito Web? L’unico modo per sapere è rintracciarli e analizzare i dati.

statistiche di Google è lo standard degli strumenti di analisi web per aziende di qualsiasi dimensione. Soprattutto, è gratuito. Google Analytics è uno degli strumenti di analisi più robusti e potenti disponibili. Ti aiuterà a capire cosa stanno facendo i tuoi visitatori sul tuo sito.

Altri strumenti a pagamento come CrazyEgg offrono ulteriori approfondimenti. Ciò che usi oltre Google Analytics dipenderà dal tuo budget.

27. Mappa del sito completa

Questo non è per i tuoi spettatori. Ma una sitemap completa è per qualcuno altrettanto importante.
Le Sitemap forniscono preziose informazioni ai motori di ricerca. Non aiuta la tua classifica, ma fa sapere ai motori di ricerca cosa classificare in primo luogo.

Il tuo sito web deve avere un Sitemap XML se il tuo sito web è nuovo e vuoi che i motori di ricerca ti scoprano.

28. Immagini convincenti

L’uso di immagini sbagliate può ridurre i lettori. Ecco come immagini e testo funzionano come una partnership:

  • Posiziona l’immagine sopra il titolo. Può aumentare il numero di lettori di un articolo fino al 10%.
  • Le persone leggono i sottotitoli sotto le immagini in media il 300% in più rispetto alla copia del corpo stesso.
  • Le immagini senza una chiara rilevanza sono uno spreco di spazio. Assicurati che sia attraente per il tuo pubblico di destinazione. Le immagini devono sottolineare l’aspetto più importante del tuo argomento.
  • Le foto di riserva evidenti sono grandi cambiamenti per i visitatori del sito Web.
  • Gli studi dimostrano che agli spettatori di siti Web non piacciono i colpi di folla. Inoltre, non amano i volti ingranditi oltre le dimensioni reali.

29. Manutenzione del sito Web

Ottieni una manutenzione regolare per la tua auto. Anche il tuo sito web ha bisogno di questo. Il tempo per pianificare la manutenzione è ancora prima di iniziare. Crea un elenco di controllo che include:

  • Backup regolari.
  • Aggiornamenti software, soprattutto se si utilizza una soluzione CMS.
  • Controlla collegamenti interrotti.
  • Correggi i moduli in modo che funzionino come dovrebbero.
  • Rivedi e risolvi i problemi con le e-mail inviate dal server web.
  • Rimuovi account spam e commenti.
  • Controlla la velocità di caricamento del sito web.
  • Controlla la visibilità della tua ricerca.

Prenditi il ​​tempo per farlo bene

Ovviamente, vuoi che il tuo sito web sia attivo e funzionante il prima possibile! Tutta questa pianificazione sembra rallentare le cose. È vero. Ognuna di queste 29 cose da considerare rappresenta settimane o addirittura mesi di pianificazione.

È tempo ben speso. Consideralo come la base del tuo sito web. Le grandi cose sono costruite su solide basi.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me