Come iniziare un negozio online

Hai pensato di aprire il tuo negozio online? Le vendite online dovrebbero colpire 1,5 trilioni di dollari entro il 2018. La cosa che trattiene molte persone, tuttavia, è l’incertezza su come impostare e mantenere un mercato online.


La creazione di un negozio online è meno costosa e più semplice di quanto si pensi. Se hai un prodotto che vuoi vendere, un negozio online è un ottimo modo per testare la vendita di questo e altri articoli per vedere quale sia la domanda.

Sebbene sia possibile vendere articoli su siti come Amazon, Ebay ed Etsy, la creazione del proprio negozio online consente di avere il controllo completo sul branding e di incrementare il traffico nel tempo invece di rischiare di perdere clienti regolari ai concorrenti anche su quei siti.

Per configurare ed eseguire un negozio online di successo, ci sono alcune cose che dovresti considerare prima.

Inizia con il negozio online

Contents

TROVARE UN PRODOTTO DI PROFITTO

Poiché è probabile che il tuo obiettivo sia fare soldi, devi prima trovare un prodotto che sarà redditizio da vendere. Ciò significa che devi scegliere i prodotti che sono entrambi richiesti e che hanno un ragionevole margine di profitto tra il prezzo che puoi acquistare / realizzare e il prezzo che il mercato sopporterà.

Scegliere una nicchia per il tuo negozio online

Una delle decisioni più difficili che dovrai affrontare è quale nicchia desideri per il tuo negozio online. È importante scegliere una nicchia che sia abbastanza stretta da aiutarti a commercializzare il tuo marchio, ma abbastanza ampia da permetterti di espandersi ad accessori / prodotti aggiuntivi.

Selezione di un segmento di prodotto che riguarda la passione o l’interesse che hai

Se odi cucinare, vendere accessori da cucina probabilmente non è la scelta migliore per il tuo negozio online. D’altra parte, se ami tutto ciò che cucina, quindi vendere le migliori pentole e padelle sul mercato ti dà un ottimo punto di partenza da cui puoi espanderti in gadget da cucina e persino spezie e condimenti.

Scegliere una nicchia in cui è possibile aggiungere valore

Uno dei componenti chiave per capire una nicchia per il tuo negozio online è quello di sceglierne uno in cui puoi aggiungere valore. Come afferma Andrew Youderian nel suo articolo su eCommerce Fuel, se provi a competere con Amazon sui prezzi, finirai per fallire.

Invece, devi assicurarti di avere qualcosa di più prezioso di Amazon da offrire al cliente. La soluzione? Rispondi alle domande del cliente ed educa il cliente con contenuti eccellenti. Devi prima capire il problema che i tuoi clienti devono affrontare, offrire un modo per risolverlo e gli ordini seguiranno.

Scegliere una nicchia di mercato che ha spazio per crescere

Non limitarti a concentrarti su uno o due articoli di big ticket che ti daranno un elevato ritorno sugli utili. Questo è fantastico quando il nuovo cliente visita il tuo sito, ma come farai a commercializzare la tua attuale base di clienti?

Cerca un mercato con accessori e componenti aggiuntivi che puoi creare per ottenere quelle vendite di follow-up. Un esempio potrebbe essere l’attrezzatura fotografica. L’acquisto iniziale di una fotocamera DSLR di fascia alta è importante e ti darà grandi profitti se ne vendi una. Tuttavia, puoi aumentare ulteriormente le tue vendite online offrendo accessori per fotocamere. Puoi vendere obiettivi, attacchi flash, cinturini, borse, treppiedi e così via.

Targeting per il giusto tipo di clienti

È importante capire il tipo principale di cliente che desideri targetizzare. Queste sono le persone a cui puoi aggiungere valore alla loro vita. Un esempio potrebbe essere un appassionato di modellini di automobili. Potrebbe essere disposto a spendere soldi per organizzare le parti del suo modello di auto, per una nuova vernice eccellente, o anche per libri e informazioni per aiutarlo a migliorare il suo hobby. La chiave è trovare una base di clienti che sia appassionata della nicchia.

I clienti potrebbero includere:

  • hobbisti
  • Proprietari
  • Professionisti

Ti consigliamo inoltre di considerare ogni aspetto di quella base di clienti, come sesso, reddito disponibile ed età. Hanno abbastanza soldi extra per investire in ciò che vendi nel tuo negozio online?

Trovare i prodotti giusti da vendere

Una volta ristretta la tua passione, devi discernere quali prodotti vendere. Andrew Youderian suggerisce di cercare un prodotto che ti permetta di aggiungere valore. Ciò che si intende con questo è semplicemente che è qualcosa di cui le persone hanno bisogno e che li aiuterà in qualche modo o renderà la loro vita migliore in qualche modo.

Nella settimana lavorativa di 4 ore di Tim Ferriss, raccomanda di scegliere un prodotto con un prezzo compreso tra $ 100 e $ 200. Il motivo per cui si tratta di un intervallo ideale è che è abbastanza grande da consentire ai margini di essere corretti ma per fornire comunque valore.

Devi anche considerare il fatto che venderai più articoli nella fascia di prezzo sopra menzionata. Più alto è il prezzo di un articolo, più basso è il tasso di conversione. Molte persone sono disposte a spendere $ 100- $ 150 online. Inoltre, Youderian sottolinea che gli articoli più costosi dicono che un elettrodomestico da cucina da $ 1000, spesso hanno un margine di profitto inferiore.

Quindi, potresti guadagnare $ 30 su quel gadget da $ 100 ma solo $ 100 sull’appliance da $ 1000. Ciò significa che l’articolo da $ 100 ti dà un margine di profitto del 30% e ne venderai di più, ma l’appliance da $ 1000 ti dà solo un profitto del 10% e venderai meno.

È anche importante provare a trovare un prodotto che tutti gli altri non stanno già vendendo. Cerca prodotti unici che nessun altro offre e ti sposterai sul mercato, almeno per un po ‘. Un modo per scoprire i prodotti da vendere è partecipare alle fiere nella tua area di nicchia.

Valutazione della domanda di mercato per i tuoi prodotti

Prima di prendere una decisione definitiva sui prodotti che desideri vendere, fai una ricerca approfondita per i concorrenti online. Chi vende prodotti uguali o simili? Riesci a competere efficacemente con quella compagnia? Se sono un nome facilmente riconoscibile e hanno il miglior posizionamento nei motori di ricerca, far notare il tuo negozio online può essere una vera sfida.

Valutazione della domanda di prodotti

Prenditi il ​​tempo necessario per verificare se esiste una quantità ragionevole di domanda di mercato per il prodotto che desideri vendere.

Se stai cercando di decidere tra diversi prodotti, completa le seguenti attività:

  • Prova il nome del prodotto per l’interesse delle parole chiave. Quali prodotti ottengono più ricerche? Molte ricerche per un nome di prodotto possono indicare molto interesse.
  • Controlla i siti di social media per vedere se ci sono post sul prodotto e quante volte questi post sono piaciuti e condivisi.
  • Dai un’occhiata a Google Trends e vedi se l’argomento è in tendenza verso l’alto o verso il basso o se rimane stabile.

Convalida della domanda geografica

Ora che hai esaminato le tendenze e la saturazione delle parole chiave e sai che le persone stanno effettivamente cercando il prodotto che vuoi offrire, scavi un po ‘più a fondo e scopri chi sono esattamente quelle persone. Occasionalmente, un prodotto sarà più popolare in un’area geografica che in un’altra. Ad esempio, se vendi un raschietto per parabrezza, venderà meglio quando l’inverno è una stagione prolungata.

È importante assicurarsi che la maggior parte della domanda per il tuo prodotto si trovi in ​​un’area in cui puoi spedire facilmente. Se il costo della spedizione è troppo proibitivo, ciò può uccidere le tue vendite.

Puoi utilizzare le tendenze di Google per scoprire quali paesi stanno cercando le parole chiave correlate al tuo prodotto e quali città hanno il maggior numero di ricerche (questo può aiutarti con le informazioni di spedizione).

Convalida dei social media

Ti consigliamo inoltre di ricontrollare la convalida dei social media per vedere quanta trazione potrebbe arrivare il tuo prodotto. Ti consigliamo di esaminare il mercato e l’interesse del prodotto su più piattaforme di social media per scoprire non solo quanto sia popolare l’argomento, ma se ci sono persone che condividono informazioni sul tuo prodotto.

Puoi usare siti come Topsy per scoprire quanti tweet ci sono al giorno. Ad esempio, supponiamo che venderai un particolare tipo di obiettivo fotografico rivolto ai fotografi naturalisti. Puoi cercare termini come “macchina fotografica”, “fauna selvatica” e “all’aperto” per vedere cosa è di tendenza.

Valutazione dei potenziali concorrenti

Inizia ordinando i diversi tipi di competizione che dovrai affrontare per vendere questo prodotto. Torniamo all’esempio dell’obiettivo speciale della fotocamera. Farai anche concorrenza a persone che vendono obiettivi per altri tipi di fotografia, altri hobby in alcuni casi e così via.

Quanti concorrenti sono online? Il mercato è così pieno che ti sarà difficile distinguerti dalla massa? Ci sono solo così tanti clienti da visitare, quindi se la disponibilità supera la domanda del mercato, allora non è probabile che tu abbia successo.

È qui che entrano in gioco quei prodotti unici. Cosa puoi offrire che nessun altro offre online? Come puoi offrirlo in modo da aggiungere valore?

Trovare le fonti di prodotti da vendere

Dopo aver deciso quali prodotti vuoi vendere nel tuo negozio online, devi impostare il modo migliore per acquistare quei prodotti. Hai un paio di scelte.

  • dropshippers: Con questo metodo, aspetti fino a quando un cliente ordina il prodotto, quindi effettui l’ordine con il grossista che invierà l’articolo direttamente al tuo cliente.
  • Grossisti Bulk Leggeri: Alcune aziende all’ingrosso richiedono ordini enormi per darti una discreta riduzione di prezzo del prodotto. Tuttavia, alcuni grossisti offrono opzioni di vendita all’ingrosso in modo che sia possibile acquistare una quantità inferiore di un prodotto (ad esempio un singolo caso) e rivenderlo per un profitto.

Una cosa da tenere a mente sia con i corrieri che con i grossisti di articoli leggeri è che non dovrebbero avere i propri negozi online configurati, o sarai costretto a competere con i prezzi più bassi che possono offrire vendendo direttamente. La soluzione migliore è provare prima il produttore del prodotto. Lasciano cadere la nave? Venderanno alla rinfusa leggera? Una volta trovato il produttore di un prodotto che ti piace che farà una o entrambe queste cose, allora sei sulla buona strada per trovare i prodotti che devi vendere nel tuo negozio online.

PIANIFICARE UN BUSINESS ECOMMERCE

Inizia a pianificare la tua attività di e-commerce

Mentre prima sei tentato di saltare in piedi, perché è “solo” un negozio online, se in realtà vuoi avere successo, dovrai fare un piano per la tua attività di e-commerce. Quando te ne rendi conto “Nel 2014 sono stati abbandonati $ 4 trilioni di merce nei carrelli della spesa online”, è facile capire perché è necessario entrare in un piano d’azione.

Scrivi il tuo business plan e-commerce

NOLO sito legale spiega che avere un business plan è importante perché è la pietra angolare di un edificio. Può aiutare la tua azienda a essere strutturalmente solida. La Small Business Administration (SBA) offre a procedura guidata del piano aziendale per aiutarti a scrivere rapidamente il tuo piano aziendale.

Creazione di una strategia di marketing e-commerce

La promozione del tuo negozio online è un po ‘diversa dalla promozione di un negozio di mattoni e malta. Ti consigliamo di assicurarti di avere una solida strategia di marketing e-commerce prima della tua grande apertura. Dovrai prendere alcune decisioni fondamentali, come:

  • Chi è il tuo target demografico?
  • Su quali piattaforme di social media vuoi avere una presenza migliore e come raggiungi quel target demografico lì?
  • Qual è il tuo budget pubblicitario e qual è il posto migliore da utilizzare per indirizzare i clienti sul tuo sito?
  • Come trasformerai i visitatori del sito in clienti?

Una regola empirica nel mondo degli affari è che è molto più facile vendere il 20% in più ai tuoi attuali clienti che raggiungere un nuovo cliente. Quindi, pensa a esigenze aggiuntive che puoi soddisfare man mano che la tua azienda cresce e ottieni una base clienti fedele.

Ricerca della tua potenziale concorrenza

Se vuoi essere il negozio online di riferimento per le persone, devi avere una solida conoscenza non solo di chi sia la concorrenza, ma di cosa facciano. È necessario utilizzare strumenti come:

  • SEOBook – Confronta il modo in cui i tuoi concorrenti nominano le loro pagine, quali meta informazioni usano e frasi simili.
  • Google AdWords – Utilizza questo strumento per vedere quanto traffico ricevono determinate parole chiave. Mentre le parole chiave sono solo una parte dell’equazione, queste informazioni possono aiutarti a decidere quale tipo di prodotto o contenuto desideri aggiungere al tuo sito per attirare visitatori.
  • SpyFu – Questo è un servizio a pagamento, ma le informazioni che otterrai sono preziose. Puoi facilmente vedere quale AdWords utilizza la tua concorrenza. Puoi persino vedere quali hanno avuto successo e quali no. Questo è fondamentalmente un modo per imparare da ciò che i tuoi concorrenti stanno facendo bene e da ciò che non funziona per loro.

Oltre a utilizzare gli strumenti, prenditi il ​​tempo per studiare come sono strutturati i siti Web dei concorrenti, quali contenuti hanno e tutte le funzionalità speciali che offrono ai visitatori, come una newsletter o coupon.

Identificazione dei clienti target

Uno degli ingredienti chiave nel marketing di successo per i clienti è capire chi sono i tuoi clienti target. Prima di iniziare la ricerca, è necessario scegliere dati demografici specifici da indirizzare.

Scelta di dati demografici specifici come target

Conoscere il cliente target consente non solo di personalizzare il marketing, ma anche di personalizzare i prodotti che scegli di elencare nel tuo negozio. È qui che la creazione di personas utente può davvero tornare utile.

In sostanza, crei un profilo del cliente ideale per il tuo negozio. Rispondi a domande come l’età, il luogo in cui vive la persona, quali sono i suoi interessi se è sposata, se ha figli e persino i motivi per cui comprerebbe il tuo prodotto.

Ti consigliamo di definire sia le informazioni demografiche sia le informazioni psicologiche. Le informazioni demografiche includono:

  • Genere
  • Età
  • Posizione
  • Formazione scolastica
  • Stato civile
  • Reddito annuo
  • Descrizione del lavoro

Le informazioni psicologiche includono:

  • Hobby
  • Interessi
  • Morali e valori
  • Comportamento
  • Stile di vita

Dovresti anche tenere conto di tutti gli attuali clienti che hai o ti aspetti di avere e di come rientrano nelle descrizioni sopra elencate.

Creazione di un profilo cliente

Il profilo del cliente o la persona dell’utente è un modello di come appare il tuo cliente ideale. Dopo aver raccolto le informazioni di cui sopra, scrivi una breve biografia per l’utente della tua idea. Scrivilo come una biografia. Puoi persino nominare la tua persona finta per mantenerla personale.

Una volta creata la tua persona utente, vorrai utilizzare queste informazioni in ogni aspetto della gestione del tuo negozio online. La tua idea utente è una mamma che lavora? Quindi probabilmente visiterà il tuo sito la sera o durante il fine settimana. Ciò significa che è necessario eseguire sconti o eventi speciali in un momento a lei conveniente.

Se ha un’età particolare, tienilo a mente quando crei la dimensione del carattere del tuo contenuto. Puoi applicare la persona dell’utente a tutto fino ai comportamenti del carrello e ottenere i tassi di conversione il più alti possibile. Meglio capisci il tuo cliente tipico, meglio puoi affinare i tuoi obiettivi e trovare successo.

Definizione di una nicchia di mercato

Quando inizi per la prima volta, capire la tua nicchia mirata può farti risparmiare un sacco di tempo e denaro. Non sprecherai fondi pubblicitari pubblicando annunci pubblicitari a persone che non si adattano al tuo mercato di riferimento.

Quando inizi per la prima volta, può essere un po ‘difficile determinare chi sono i tuoi clienti target. Un modo per identificare le prospettive target è attraverso la ricerca di concorrenti come menzionato sopra. Ad esempio, utilizzare Quantcast per ottenere informazioni su quali tipi di persone visitano i siti Web dei tuoi concorrenti. Questa è un’eccellente informazione per determinare il tuo target demografico.

Queste informazioni possono cambiare dopo aver effettivamente messo in funzione il tuo negozio. Puoi raccogliere ulteriori dati demografici prendendo sondaggi dei tuoi clienti e studiando le statistiche di analisi web attraverso strumenti sul pannello di controllo del tuo sito Web, come Webalizer e AWStats.

Costruire una strategia di branding

La tua strategia di branding definisce il tuo negozio per i clienti. Una volta che hai fatto ricerche sui tuoi concorrenti e hai capito il tuo target demografico, vorrai anche cercare informazioni generali su quel demografico. È possibile utilizzare strumenti come Compete.com e Nielson per determinare esattamente ciò a cui interessa il pubblico di riferimento.

Impostare la tua eBusiness a parte

È importante distinguere la tua azienda da tutte le altre simili. Quali sono alcune parole che descrivono la tua attività nel suo complesso? Cerca di individuare le parole che i tuoi concorrenti non utilizzano ma parleranno al tuo target demografico.

Ad esempio, se nella tua ricerca hai scoperto che il tuo cliente target è una mamma che lavora, potrebbe cercare aiuto per rimanere al passo con tutto ciò che deve fare. Potresti usare parole come “utile” e “risparmio di tempo” per attirare quel pubblico target.

Conoscere i clienti target

Ormai, dovresti avere una buona idea di chi siano i tuoi clienti target. Scava ancora più a fondo nella persona dell’utente e scopri esattamente cosa vuole questa persona quando visita il tuo negozio online. Cosa sta cercando lei?

Potrebbero esserci più livelli di cose di cui questo cliente ha maggiormente bisogno. Con il passare del tempo, man mano che conoscerai meglio la tua base di clienti, probabilmente svilupperai altre persone, così saprai meglio come raggiungere ogni tipo di cliente.

Differenziare il tuo marchio

Qual è la tua personalità come proprietario di un negozio online? Ciò dovrebbe derivare dal tuo atteggiamento, dalle tue pagine e persino dai modi in cui restituisci al mondo nel suo insieme. Alcune aziende sono orgogliose di essere rispettose dell’ambiente. Cosa distingue te e il tuo marchio? Come puoi dimostrare che rimarrà fedele alla tua dichiarazione di missione.

Ti consigliamo di scavare ancora di più nel tuo marchio. Ad esempio, se prometti un servizio che ti fa risparmiare tempo, cosa significa? Significa che l’ordine è imballato e spedito entro un’ora dalla ricezione? Cosa dovrai fare per assicurarti che ciò accada? Quanti dipendenti dovrai assumere o puoi gestirlo tu stesso?

Questo può anche fare la differenza se metti la spedizione nelle mani di un produttore (dropshipping) o la gestisci tu stesso per assicurarti che il prodotto esca prontamente.

Personalizza il tuo marchio

Immagina due diverse email che arrivano nella tua casella di posta. Un’e-mail dice:

“Ehi, Jane. Volevo solo lasciarti un messaggio e grazie per il tuo recente ordine di ABC Widget. Dato che hai adorato il Widget ABC, volevo anche farti sapere che il Widget XYZ è in vendita fino a mezzanotte di domani. Grazie per essere un cliente fedele. “

L’altra email dice:

“I widget XYZ sono in vendita fino a mezzanotte di domani. Vieni a comprarne uno. “

A quale email risponderai meglio? Devi personalizzare il tuo marchio per soddisfare le esigenze dei tuoi clienti. Ciò include l’esperienza dell’utente sul tuo sito Web, le e-mail che invii e persino il marketing sui social media. Anche la tua missione dovrebbe essere personalizzata in base alle esigenze dei tuoi clienti.

Quando sviluppi la tua missione, tieni a mente quel pubblico di riferimento. Che problema stai risolvendo? Come si collega il tuo marchio? Come puoi fare in modo che quel marchio rimanga nella mente dei clienti?

Sviluppare una proposta di vendita unica

Una proposta di vendita unica (USP) può aiutarti a distinguerti dalla concorrenza. È ciò che rende unico il tuo marchio. Per sviluppare un USP, devi concentrarti strettamente sui tuoi clienti, o sui clienti ideali, e su ciò che vogliono.

Ciò significa che potresti deludere le altre persone. Tuttavia, non importa se hai scelto un pubblico target attivo e lo capisci bene. Svilupperai un seguito fedele tra quei clienti. Un forte USP:

  • Soddisfa un bisogno elevato
  • Dimostra di conoscere il tuo pubblico di destinazione
  • Può essere riassunto in una frase o due

Se vuoi essere ricordato nel mercato affollato del mondo online, il tuo marchio deve semplicemente distinguersi in qualche modo.

Prezzi dei tuoi prodotti per il tuo negozio online

Capire come valutare i prodotti per il tuo negozio online, in modo da ottenere un profitto attirando ancora i clienti è un atto di bilanciamento. Shopify offre quanto segue formula per aiutarti a capire come valutare i prodotti per un negozio online:

“Prezzo al dettaglio = [(costo dell’articolo) ÷ (100 – percentuale di markup)] x 100”

Quindi, solo per darti un’idea. Se vuoi ottenere un profitto del 60% su un articolo che ti costa $ 20,00 per l’acquisto, la formula sarà simile a questa:

Prezzo al dettaglio = [($ 20,00) ÷ (100 – 60)] x 100
Prezzo al dettaglio = [$ 20,00 ÷ 40)] x 100
Prezzo al dettaglio = ($ .50) x 100
Prezzo al dettaglio = $ 50,00

Quindi, l’articolo che ti costa $ 20,00 verrebbe venduto a $ 50,00. Dovrai anche capire se vuoi semplicemente utilizzare il prezzo suggerito dal produttore o se devi spostare alcuni prodotti scontandolo.

La chiave è assicurarsi di realizzare un profitto anche dopo aver pagato eventuali spese generali, come le spese di web hosting e i costi dei dipendenti.

Determinazione dei margini di profitto

Come accennato in precedenza, non dovresti provare a competere con i prezzi su Amazon. Amazon valuterà gli articoli in perdita solo per far fallire i negozi più piccoli. Hanno il finanziamento e le dimensioni per farlo facilmente, ma se provi a sottovalutare i tuoi prodotti, andrai rapidamente fuori dal mercato.

Ecco perché è così importante conoscere i tuoi margini. È importante che tu conosca i tuoi margini in modo da poter avere un prezzo abbastanza basso da essere competitivo ma assicurarti comunque di realizzare un piccolo profitto.

Conoscere il tuo USP

USP è l’acronimo di Unique Selling Proposition. Qual è il tuo unico fattore che fa sì che i clienti tornino ancora e ancora? Alcuni USP includono:

  • Buon servizio clienti
  • Spedizione gratuita
  • Articoli non disponibili altrove
  • Senso di carità

Qualunque sia il tuo USP, è importante capire come ti distinguerai dalla concorrenza.

Offrire incentivi

Un altro motivo per cui è così importante capire i tuoi margini è che puoi quindi capire quali incentivi offrire ai tuoi clienti.

I tuoi profitti ti permetteranno di fornire la spedizione gratuita? Dovresti offrire metà sconto? Potresti anche voler fornire un leader di perdita. Questo è semplicemente un prodotto che perdi vendendo denaro a un prezzo basso nella speranza che anche gli altri articoli che generano profitti vendano.

Offrire diversificazione del prodotto

Se hai fatto i compiti e hai compreso a fondo la domanda del mercato e il tuo cliente target, allora sarai in grado di diversificare facilmente i prodotti che offri per vendere oggetti aggiuntivi. Puoi anche semplicemente offrire più scelte per i prodotti che vendi già.

Un buon esempio di ciò sarebbe una maglietta. Forse inizi a venderlo in piccolo, medio, grande e in nero. Puoi diversificare rapidamente qui aggiungendo le dimensioni dei bambini, oltre alle dimensioni e alle diverse scelte di colore.

Impostazione della sequenza temporale del progetto

Molte cose possono influire sul tempo necessario per avviare il tuo negozio online. Se usi una piattaforma pronta per l’uso, come Shopify, la sequenza temporale potrebbe andare più rapidamente. Tuttavia, se si desidera personalizzare effettivamente il proprio negozio online e l’hosting, potrebbe essere necessario molto più tempo per configurare il sito.

Ti consigliamo di costruire in tempo per:

  • Test completi per assicurarsi che tutto funzioni correttamente prima di avviare il tuo negozio.
  • Problemi imprevisti che si verificano potrebbero ritardare l’avvio.
  • Promozioni pre-lancio.

È meglio pianificare in più tempo di quanto pensi di aver bisogno. È molto meglio lanciare un po ‘prima che tardi.

Stima dei costi per avviare un’attività di e-commerce

Secondo Imprenditore, un negozio online di base basato su modelli può funzionare a soli $ 250 al mese, ma una soluzione all-in-one completamente personalizzata può costare fino a $ 500.000 all’anno. Ovviamente, ci sono molti livelli nel mezzo. Alcune delle spese che dovrai sostenere includono:

  • Registrazione del nome di dominio e costi di hosting
  • Costi di web design
  • Personalizzazione del software eCommerce
  • Approvvigionamento del prodotto iniziale
  • Costi di viaggio per fiere o di incontro con i produttori
  • Spese pubblicitarie
  • Sei mesi di finanziamento per pagare i dipendenti e le spese generali

Alcune commissioni sulle quali puoi risparmiare avviando piccole dimensioni e crescendo man mano che la tua azienda cresce. Ad esempio, non è necessario pagare per un costoso sistema di gateway di pagamento alla prima apertura. Puoi invece utilizzare facilmente PayPal o Google Pay.

Quindi, poiché il volume delle tue vendite aumenta, ha senso pagare le commissioni per l’elaborazione di un pagamento con carta di credito perché ti farà risparmiare sulle commissioni di elaborazione, puoi aggiungerlo al tuo piano aziendale.

Finanziamento della tua attività di e-commerce

Anche se inizi con il negozio online di base più immaginabile, avrai alcune tasse in gioco. Ci sono alcuni modi in cui puoi finanziare la tua attività.

Se hai un prodotto che stai sviluppando, puoi utilizzare Crowdfunding per trovare i soldi per sviluppare il prodotto iniziale e mettere in piedi il tuo negozio. Alcune altre idee per raccogliere abbastanza soldi:

  • Ospita una vasta gamma di raccolte fondi sia online che offline. Vendi prodotti, avvia un account GoFundMe, ecc.
  • Chiedi ad amici e parenti di investire per una percentuale degli utili futuri. Tuttavia, mantieni sempre il controllo di maggioranza della tua attività.
  • Cerca investitori angelo.
  • Prendi un prestito per le piccole imprese.
  • Paga mensilmente per il tuo sito di e-commerce all’inizio fino a quando non puoi permetterti di sviluppare la tua piattaforma self-hosted.

A volte è davvero meglio iniziare più piccoli e lasciare spazio alla crescita. È più importante all’inizio della nuova attività avere un flusso di cassa sufficiente a far crescere la tua azienda piuttosto che iniziare in grande.

ISTITUZIONE DI UN’ENTITÀ COMMERCIALE

È importante proteggere te stesso e la tua proprietà personale mettendo in atto alcune cose prima di avviare il tuo negozio online.

Archiviazione del nome commerciale

Dovrai scegliere la struttura legale della tua attività. La chiave qui è scegliere quale sarà la vostra società in modo tale che se qualcuno vi attacca a livello legale, personalmente non siete responsabili per eventuali danni che sono tenuti a pagare.

Puoi formare una S Corp o una LLC. La cosa più intelligente da fare è parlare con un avvocato della struttura migliore per la tua azienda. Le pratiche burocratiche per presentare una società possono essere complicate.

Mentre puoi potenzialmente registrarti con il tuo stato da solo, ci vorranno molte ore per capire le scartoffie e le scartoffie di follow-up necessarie ogni anno. Potrebbe essere più conveniente andare avanti e assumere un professionista per gestire questo lavoro per te.

Dovrai anche scegliere un nome con cui fare affari o un “fare affari come” (DBA). In genere, quando si fa domanda per la propria società, il Segretario di Stato controllerà il database per assicurarsi che non vi siano altre attività che già svolgono attività commerciali con quel nome.

Come ottenere il numero di identificazione del datore di lavoro (o “codice fiscale”)

Poiché non desideri fornire il tuo numero di previdenza sociale ai fornitori, ti consigliamo di registrarti per un numero di identificazione fiscale per la tua azienda o un numero di identificazione del datore di lavoro (EIN). Puoi registrati online tramite il servizio delle entrate interne per questo numero.

Richiesta di licenze e permessi commerciali

Le licenze e le autorizzazioni necessarie per la tua azienda variano a seconda di dove vivi. Dovrai verificare con i funzionari statali e di contea per vedere di cosa hai bisogno. Alcune cose tipiche includono:

Permessi alimentari se si gestisce un’azienda alimentare (potrebbero esserci anche altre considerazioni per il cibo)
Licenza al dettaglio che consente di riscuotere l’imposta sulle vendite per il proprio stato

La chiave è assicurarsi di seguire le regole del proprio settore e di riscuotere tutte le tasse che il proprio stato richiede di riscuotere.

Apertura di un conto bancario commerciale

Zoom legale consiglia di tenere separati il ​​conto bancario aziendale e i conti personali. Ci sono molti motivi per farlo, ma il motivo principale è che mantiene i tuoi fondi trasparenti a fini fiscali e se c’è un audit, guarderanno prima al tuo account aziendale anziché al tuo account personale. Questo può salvare molte esasperazioni e incomprensioni.

Cerca una banca che offra alcune delle funzioni specifiche di cui hai bisogno ora o in futuro per il tuo business online, come:

  • Depositi diretti
  • Pagamento elettronico della fattura
  • Capacità di elaborazione delle carte di credito

Fai attenzione alle commissioni in quanto possono sommarsi rapidamente, soprattutto quando hai appena iniziato. Leggi sempre la stampa fine e assicurati di comprendere la struttura delle commissioni di qualsiasi account aziendale che apri.

Apertura di un conto commerciante per accettare pagamenti con carta di credito

Come accennato in precedenza, dovresti cercare una banca o una società separata che ti consenta di elaborare i pagamenti con carta di credito. Un account commerciante ti offre questa possibilità per la tua attività. Esistono alcuni modi in cui puoi accettare carte di credito online, tra cui PayPal quando inizi a creare un account commerciante a pieno titolo una volta che hai raggiunto il volume che lo farà pagare da solo per il risparmio delle commissioni.

Lo vorrai evitare di pagare in eccesso tenendo d’occhio le tasse nascoste. Il primo passo è leggere attentamente le dichiarazioni mensili.

Alcune commissioni che vorresti chiedere e cercare nelle tue dichiarazioni includono:

  • Commissioni di sconto non qualificate
  • Commissioni differenziali di interscambio
  • Commissioni minime mensili (se non si raggiunge un determinato importo della transazione)
  • Commissioni di valutazione PCI
  • Commissioni trimestrali
  • Commissioni di installazione
  • Commissioni di risoluzione anticipata (molti processori hanno una lunghezza del contratto richiesta)

Verifica della flessibilità per elaborare più transazioni di vendita

Un’altra cosa che ti chiederai prima di scegliere una società di elaborazione delle carte di credito è come la gestiranno se le tue vendite decollano improvvisamente. Hanno la capacità di elaborare facilmente più transazioni? Qual è la struttura delle commissioni? Le commissioni diminuiscono se hai più vendite?

Scegliere un commerciante con una buona reputazione

Infine, ti consigliamo di scegliere un commerciante con una reputazione eccellente. Leggi le recensioni online e verifica con il Better Business Bureau nello stato in cui ha sede la compagnia. Alcune bandiere rosse che dovresti prestare attenzione a includere:

  • Servizio clienti scadente (questo può anche farti sembrare cattivo ai tuoi clienti)
  • Mancati pagamenti o ritardi di pagamento
  • Troppe tasse nascoste
  • Attrezzatura difettosa

Prendi nota di chi altro sta utilizzando la stessa società di elaborazione delle transazioni e non esitare a contattare quelle aziende e chiedi se sono soddisfatti del servizio.

IMPOSTAZIONE DI UN BUSINESS ONLINE

Ora che hai in atto la tua pianificazione, è tempo di iniziare il lavoro di creazione della tua attività di e-commerce. I passaggi che devi eseguire sono elencati di seguito.

Registrazione di un dominio

Dopo aver scelto una nicchia e registrato il tuo nome, dovrai trovare un nome di dominio non utilizzato che consenta anche ai clienti di ricordare facilmente il percorso del tuo sito web. Non è così facile come un tempo. Potrebbe essere necessario spendere un po ‘di denaro per acquistare un nome di dominio premium o acquistarlo da qualcuno che detiene sempre i diritti su quel dominio.

Aspettatevi di pagare un minimo di circa $ 15,00 all’anno per un punto com. Molto probabilmente, però, dovrai pagare molto di più per un nome premium che sarà facile da ricordare e si classificherà bene nei motori di ricerca.

Comprensione dei nomi di dominio

I siti web in realtà vivono su indirizzi IP o server. Il L’indirizzo IP è un numero che indica dove si trova quella pagina web. Tuttavia, i numeri sarebbero difficili da ricordare per le persone. Al contrario, i registrar di nomi di dominio offrono nomi più facili da ricordare costituiti da parole (e occasionalmente numeri). Quindi, invece di dover ricordare di digitare “54.239.25.200”, devi semplicemente ricordare di digitare “amazon.com”.

Esistono diverse estensioni che puoi scegliere oltre a .com, ma poiché un dot com è l’impostazione predefinita, è più facile da ricordare per la maggior parte delle persone.

Importanza di scegliere il nome di dominio giusto

La selezione di un nome di dominio è simile alla denominazione di un’azienda di mattoni e malta. Vuoi qualcosa che sia facile da ricordare, mostri di cosa tratta il tuo marchio e che nessun altro sta usando. UN .com è il tipo di nome più memorabile, ma negli Stati Uniti .biz è una solida seconda scelta. In altri paesi, potresti voler utilizzare una scelta specifica per località, come .it.

Se sei in grado, scegli un nome di dominio con parole chiave popolari al suo interno. Quindi, se hai cercato tendenze e hai scoperto che “argon oil conditioner” è un termine molto ricercato e puoi prendere il nome di dominio “argonoilconditioner.com”, allora questa è una mossa intelligente.

Tuttavia, alcuni studi recenti indicano che i domini a corrispondenza esatta (EMD) non sono così efficaci come in passato, quindi non spendere soldi che non devi solo assicurarne uno. Se riesci a prenderne uno a un prezzo ragionevole, allora fallo. Se è $ 10.000, potresti voler pensarci due volte.

Un nome di dominio difficile da ricordare, troppo tempo o insolito sarà difficile da ricordare per i visitatori del tuo sito. Se un visitatore del sito non riesce a aggiungere un segnalibro al tuo sito Web, potrebbe non trovarlo mai più in quanto non sarà in grado di ricordare il nome.

Uno dei principali vantaggi dell’acquisto di un EMD è che potrebbe già ricevere traffico solo a causa della frase chiave all’interno del nome. Fai le tue ricerche e vedi se vale la pena acquistare quel nome di dominio o meno. Tieni presente che tutto il traffico nel mondo non ti aiuterà se non è traffico mirato, comunque.

Scelta di un servizio di hosting Web

Una volta che hai un nome di dominio, se prevedi di creare la tua vetrina piuttosto che utilizzare un servizio come Shopify o Facebook Stores, dovrai trovare una società di hosting in cui risiederà il tuo sito. I costi e le funzionalità possono variare. Per un negozio online, assicurati che la società di hosting offra un minimo di:

  • Capacità SSL
  • Larghezza di banda illimitata (non è mai completamente illimitata, ma questo è un buon punto di partenza)
  • Eccellente servizio clienti e supporto tecnico 24/7
  • Abbastanza spazio per la crescita del tuo sito quando aggiungi prodotti e contenuti

Prima di prendere una decisione definitiva su un servizio di hosting, assicurati di controllare attentamente le recensioni online. Alcuni richiedono un pagamento in anticipo di un anno e l’ultima cosa che vuoi fare è pagare un anno di spese di hosting solo per scoprire che la società di hosting non è affidabile. Se l’host offre una prova gratuita, approfittane prima di prendere un impegno.

Scelta di una piattaforma di e-commerce

Il prossimo passo è scegliere il carrello per il tuo negozio online. Prenditi il ​​tuo tempo e scegli una piattaforma con cui pensi di poter crescere. Se il tuo sogno è avere un mega store, allora una soluzione self-hosted è probabilmente migliore di quella ospitata.

  • Soluzioni di e-commerce in hosting – Un paio di questi sono stati menzionati prima, come ad esempio Shopify. Alcuni altri includono Volusion e BigCommerce. Una soluzione ospitata è ospitata sul sito Web del fornitore di software e utilizza la loro piattaforma. Le opzioni di personalizzazione sono limitate, ma la maggior parte può essere personalizzata un po ‘.
  • Carrelli della spesa autonomi – Un self-hosted consente di installare il software di propria scelta sul proprio server. Questo potrebbe essere un software di eCommerce open source o potrebbe essere qualcosa che hai progettato appositamente per il tuo negozio online. La meno costosa delle due opzioni è prendere il software open source e personalizzarlo in base alle tue esigenze. La maggior parte dei carrelli della spesa open source ha sviluppatori che lavorano su temi e plugin che amplieranno la capacità.

Scelta di un gateway di pagamento

La scelta delle opzioni di un gateway di pagamento è una delle decisioni più difficili da prendere per molti proprietari di negozi online. La cosa migliore da fare è guardare alcuni dei migliori gateway e vedere quali funzionalità sono disponibili e quali più facilmente si integrano con il carrello che hai scelto. Ecco alcune delle opzioni più popolari:

  • PayPal
  • Piazza
  • Banda

Ci sono anche molte altre opzioni disponibili, inclusi account commercianti locali e nazionali che si integreranno con un sistema di ordinazione online. La chiave è capire quale ti offrirà le migliori commissioni di elaborazione in base al volume di affari che stai facendo oggi. Puoi sempre passare a un’altra azienda in un secondo momento se ciò ha più senso per la tua attività e i costi di elaborazione della tua carta di credito.

Diverse piattaforme di e-commerce si integrano con vari gateway di pagamento. Ad esempio, a causa delle limitazioni con le app di Square, non si integra facilmente in molti luoghi. D’altra parte, PayPal ha molti sviluppatori di terze parti e ha sviluppato app che gli consentono di integrarsi con quasi tutti i gateway di pagamento.

Considerando il fornitore di servizi di pagamento all-in-one

Se vuoi semplificare la tua contabilità e quante fonti di pagamento devi tenere il passo, trova un fornitore di servizi di pagamento all-in-one.

Un fornitore tutto in uno ti permetterà di:

  • Elaborazione della transazione
  • Esegui rapporti
  • Imposta il rilevamento delle frodi
  • Resi di processo
  • Scarica le informazioni fiscali

La scelta di un fornitore che fa tutto ciò ti darà anche una certa flessibilità man mano che il tuo negozio online cresce senza dover effettuare nuovamente ricerche sugli account commerciante prima di spostare l’elaborazione delle tue transazioni.

Confronto tra le commissioni dei fornitori di servizi di pagamento

Le commissioni di elaborazione possono rapidamente assorbire i tuoi profitti. È importante che tu comprenda appieno tutte le commissioni prima di registrarti per un account commerciante.

  • Per commissione di transazione: Alcune società addebitano una commissione per transazione per ciascun ordine elaborato. In genere, si tratta di una tariffa fissa inferiore a $ 1,00. Questo può variare, però.
  • Percentuale di vendita: La maggior parte delle società di account commercianti applica una commissione in base al prezzo di vendita dell’articolo. Questo può aggirarsi intorno al 2,99% se non fai un volume di affari molto elevato ma tendi a diminuire quanto più il tuo volume di vendite.
  • Commissioni del conto: Alcune aziende addebitano una commissione annuale, trimestrale o mensile solo per mantenere aperto il tuo account. Cerca le aziende che non ti addebitano commissioni purché effettui alcune vendite.

Ad esempio, Authorize.net addebita una commissione mensile di circa $ 25 più commissioni di transazione del 2,9% + $ 0,30. Tuttavia, puoi prelevare denaro da 5 paesi in 6 diverse valute e accettano tutte le principali carte di credito e pagamenti mobili.

D’altra parte, Beanstream non addebita alcuna commissione mensile e una commissione di transazione del 2,25-2,65%. È disponibile solo per tre paesi in 2 valute diverse.

Puoi trovare un completo grafico che delinea commissioni e percentuali su FormStack. Puoi confrontare a colpo d’occhio quali gateway hanno le funzionalità di cui hai bisogno al minor costo.

COSTRUIRE UN NEGOZIO ONLINE

Dopo aver scelto il software che desideri utilizzare, è tempo di personalizzare il tuo negozio il più possibile. Anche se potresti essere stanco di prendere decisioni a questo punto, considerare attentamente alcune cose aiuterà il tuo sito Web a essere più attraente e facile da usare per i clienti.

Scegliere il tema giusto per il tuo negozio online

Secondo Rivista del tempo, hai circa 15 secondi per catturare l’interesse del visitatore del sito che arriva sulla tua pagina. Alcuni potrebbero sostenere che hai ancora meno tempo di quello, ma anche se hai 15 secondi interi, ricorda che è una finestra molto breve per fare un’ottima prima impressione.

Per fare un’ottima prima impressione, avrai bisogno di:

  • Una chiara struttura di navigazione. Il lettore dovrebbe vedere come passare rapidamente dal punto A al punto B..
  • Scrivi contenuti straordinari che catturano l’interesse del lettore.
  • Sguardo ordinato che attira l’occhio dove vuoi che vada. Ad esempio, se desideri incanalare i visitatori del tuo sito ai tuoi articoli di sdoganamento, qual è la prima cosa che vedono quando atterrano sulla tua home page? Sono gli articoli di sdoganamento o il link ad essi?

Tieni a mente tutte queste cose mentre scegli un tema. Ti darà la pagina ordinata e facile da navigare che stai cercando?

Personalizzazione dell’aspetto del tuo negozio

Se il tuo negozio assomiglia a qualsiasi altro negozio là fuori, sarà difficile stabilire il tuo marchio. Oltre ad aggiungere il tuo logo e un tocco unico all’aspetto generale del tuo negozio, ti consigliamo di considerare i colori che usi e il modo in cui si collegano all’immagine complessiva del tuo marchio.

Secondo KISSmetrics, il colore aumenta il riconoscimento del tuo marchio fino all’80% e può portare alla fiducia dei consumatori.

Ti consigliamo inoltre di aggiungere funzionalità che hanno senso per la tua nicchia. Ad esempio, se vendi abbigliamento, dovrai aggiungere opzioni per scegliere le taglie. D’altra parte, se vendi utensili da cucina, le opzioni di colore e le dimensioni sono probabilmente limitate, quindi potresti non aver bisogno di questa funzione.

Progettazione di e-commerce Website Information Architecture (IA)

Mentre l’architettura dell’informazione può sembrare un po ‘come la navigazione del sito, ci sono alcune differenze fondamentali. Mentre i due sono collegati tra loro, l’architettura di un sito è lo scheletro del sito. L’architettura include le ossa del sito e il modo in cui tutti gli elementi lavorano insieme per portare informazioni all’utente finale.

IA può includere elementi come:

  • Inventario dei contenuti
  • Denominazione standardizzata o stile editoriale
  • Come sono raggruppate le cose

L’IA è di vitale importanza perché ti baserai su questa struttura di base man mano che il tuo sito cresce. Una buona struttura può crearti o distruggerti quando colpisci i picchi di crescita.

Creazione di fantastiche immagini di prodotti

Puoi creare il negozio online più incredibile di sempre, ma se il consumatore non riesce a vedere chiaramente l’articolo che stai vendendo, potresti finire con una mancanza di vendite da mostrare.

Hai alcune opzioni di base quando si tratta di aggiungere immagini di prodotti:

  • Utilizzare le immagini fornite dal produttore (purché si disponga dell’autorizzazione per farlo). Molti produttori assumono fotografi professionisti per creare splendide foto dei loro prodotti. Lo svantaggio è che altre persone che vendono il prodotto avranno probabilmente la stessa immagine sui loro siti.
  • Assumi un fotografo professionista. Potresti potenzialmente assumere un professionista per scattare foto dei prodotti. Questo, tuttavia, può essere costoso, soprattutto all’inizio quando potresti avere un budget limitato.
  • Scatta le foto da solo. Questo può essere impegnativo. Per la maggior parte degli articoli avrai bisogno di uno sfondo bianco o nero. Una scatola luminosa può tornare utile. Puoi acquistarne uno molto economico su siti come Amazon per oggetti più piccoli. È anche intelligente investire in una buona fotocamera DSLR per la migliore risoluzione.

Mentre aggiungi immagini dei tuoi prodotti, prova a guardare l’articolo come se fossi il cliente. Cosa vorresti sapere sul prodotto? Da quali angoli vorresti vedere l’oggetto? Quali dettagli sono importanti per il consumatore?

Scrivere una convincente descrizione del prodotto

Il tuo obiettivo con un prodotto dovrebbe essere quello di catturare l’interesse del cliente fornendo allo stesso tempo dettagli sufficienti affinché possa sapere se desidera acquistare il prodotto. Se riesci a creare una voce unica per le tue descrizioni, probabilmente vedrai un aumento delle conversioni di vendita.

Ad esempio, supponiamo che tu stia vendendo asciugamani da cucina. Puoi semplicemente descrivere le fibre, le dimensioni, il colore e il tempo di asciugatura rapido del lato in microfibra come fa ogni altro sito là fuori.

Oppure puoi creare una storia su una cuoca che usa gli asciugamani perché ama la varietà di colori, le fa risparmiare tempo a causa dell’asciugatura più rapida della microfibra e così via. Vedi come uno è più avvincente e personale dell’altro?

Sebbene non sia necessario creare una storia di fantasia per ogni oggetto, è necessario descriverlo in modo tale che il lettore possa immaginarsi mentre utilizza quell’elemento. Prova a stimolare l’immaginazione del visitatore del sito.

Ottimizzazione della navigazione del sito e-commerce

Quando si tratta di navigazione del sito, avere una struttura e pulsanti facili da trovare non è sufficiente. È inoltre necessario considerare in che modo gli utenti accedono a prodotti specifici che desiderano trovare. Questo diventa ancora più importante quanto più prodotti hai sul tuo sito.

Secondo Smashing Magazine, la chiave è assicurarsi che i clienti possano trovare i prodotti che desiderano acquistare. Pertanto, dovrai considerare qualsiasi cosa, da come organizzare le categorie al modo migliore per convincere i clienti a cercare e ciò che tali risultati di ricerca sul tuo sito torneranno a loro.

Ciò significa che dovrai avere categorie di genitori forti. Dovresti anche aggiungere filtri che consentano all’utente di restringere la ricerca in base a elementi quali “novità”, più popolari “e” prezzo più basso “.

Progettazione di un flusso di checkout eCommerce

Il il tasso medio di abbandono del carrello è del 68,95%. Se desideri migliorarlo e convertire i visitatori del sito in clienti che effettuano un ordine, dovrai pensare al flusso del tuo carrello.

Il cliente dovrebbe essere in grado di vedere chiaramente come effettuare il checkout dal momento in cui aggiunge il primo articolo al carrello fino al completamento dell’ordine.

  • Metti i pulsanti di verifica e verifica del carrello in posizioni chiare.
  • Semplifica il check-out: non forzare gli utenti a registrarsi al checkout. Fornisci anche un’opzione di pagamento per gli ospiti.
  • Installa il software che invia un’offerta di seconda possibilità se l’utente abbandona il carrello.

Più è facile effettuare il flusso di pagamento, maggiore sarà il tasso di conversione.

Creazione di pagine dei dettagli del prodotto

I dettagli del prodotto aiuteranno gli utenti a comprendere completamente cosa stanno acquistando e dovrebbero ridurre il tasso di reso. Ti consigliamo di includere informazioni come:

  • garanzie
  • taglie
  • Materiale utilizzato per realizzare il prodotto
  • Specifiche tecniche

Quanto più dettagliato puoi essere, tanto più facile sarà per i tuoi clienti determinare se gli articoli sono ciò che stanno cercando. Tuttavia, di solito è meglio non ingombrare le pagine degli articoli con i dettagli. Fornisci invece un collegamento in cui il cliente può fare clic e verranno visualizzate ulteriori informazioni. In alternativa, posizionare le informazioni sotto le immagini e le informazioni sulla descrizione.

Rendere i clienti fidati del tuo negozio e-commerce

C’è una ragione per cui la maggior parte dei consumatori acquista da marchi che riconosce. È perché quei marchi hanno costruito una reputazione e il cliente sa di potersi fidare di quel marchio per offrire un prodotto di qualità e offrire ciò che è promesso.

Se non disponi ancora di quel riconoscimento del nome, devi fornire alcune informazioni in più rispetto a un sito che lo possiede. Ti consigliamo di includere informazioni come il numero di ordini che hai già evaso, informazioni di contatto chiare ed emblemi che mostrano che sei un rivenditore o rivenditore verificato per marchi specifici che sono riconosciuti.

Includere le informazioni sull’iscrizione per le organizzazioni a cui appartieni è anche un modo per creare fiducia e lealtà.

Configurazione della sicurezza del sito e-commerce

I tuoi clienti si fidano di te con le informazioni personali. Il modo più rapido per eliminare la fiducia che ripongono in te è lasciare il tuo sito di e-commerce aperto agli hacker. È fondamentale investire nella sicurezza e rimanere al passo con le nuove minacce alla sicurezza per tutta la vita del tuo negozio.

  • La prima cosa da fare è iniziare con una configurazione del server Web sicura. SSL, ad esempio, crittograferà le informazioni sensibili, aggiungendo un altro livello di protezione.
  • Aggiungi un firewall al tuo server o assicurati che il tuo server abbia installato un firewall per protezione. La maggior parte dei carrelli della spesa ha plug-in firewall che è possibile installare.
  • Ti consigliamo inoltre di installare software che scansiona minacce, virus e tentativi di hacking.

Ti consigliamo di analizzare la sicurezza del tuo sito Web con a analizzatore di sicurezza di base come quello di Microsoft. Se non sei sicuro di come proteggere il tuo sito, dovresti fare un investimento in sicurezza assumendo uno specialista della sicurezza online.

Conformità agli standard di sicurezza dei dati PCI

Il Consiglio sugli standard di sicurezza PCI ha stabilito alcuni standard di sicurezza per i siti di eCommerce per aiutare i proprietari di negozi a capire il modo migliore per proteggere le informazioni sensibili.

Il sito offre strumenti che ti aiutano a garantire la sicurezza del tuo sito e le informazioni dei clienti al sicuro, inclusi documenti che spiegano come proteggere il tuo sito e strumenti che ti aiutano a valutare la sicurezza del tuo sito e capire come risolvere eventuali punti deboli di sicurezza.

PREPARAZIONE AL LANCIO DI UN NEGOZIO WEB

Dopo aver impostato tutto, ci sono alcuni controlli preliminari e attività che vorresti completare prima di avviare effettivamente il tuo negozio. Prendendoti cura di queste cose in anticipo, sarai in grado di focalizzare tutta la tua attenzione su un eccellente servizio clienti e soddisfare rapidamente gli ordini.

Impostazione del monitoraggio del sito

Il monitoraggio del sito ti avviserà se il tuo server non funziona o se ci sono altri problemi con il tuo sito. L’ultima cosa che vuoi è spendere i tuoi sudati guadagni in pubblicità, indirizzare il traffico verso il tuo sito, solo per far capire al visitatore che il sito non funziona.

Ti consigliamo inoltre di impostare le analisi in modo da poter monitorare il rendimento complessivo del tuo sito, la provenienza del traffico e le parole chiave con il rendimento migliore.

Creazione di una newsletter

Non tutti quelli che visitano il tuo sito web compreranno qualcosa durante la prima visita. Tuttavia, se riesci a invogliarli a iscriversi alla tua newsletter, improvvisamente hai un modo per mantenere aperte le linee di comunicazione. Puoi anche convincerli a tornare sul tuo sito mostrando loro nuovi articoli, cosa è in vendita o offrendo uno sconto.

Ottenere l’installazione sui social media

46% dei consumatori che sono online si rivolgono ai social media prima di effettuare un acquisto. È importante stabilire una presenza sui social media e scatenare il brusio prima di lanciare un negozio online. Come minimo, dovresti avere una presenza sui due più grandi giocatori Twitter e Facebook.

Tuttavia, dovresti anche guardare al tuo target demografico e quali altre piattaforme di social media potrebbero essere adatte a te. Ad esempio, se vuoi commercializzare i giovani, prova Instagram. Se vuoi attirare donne sul tuo sito, dai un’occhiata a Pinterest.

Sviluppo di un piano di backup del sito

Non importa quante misure di sicurezza hai messo in atto o quanto bene ti prepari, a volte succede l’impensabile e il tuo sito va in crisi, o gli hacker lo prendono in consegna. Assicurarsi di disporre di un piano che esegua automaticamente il backup dei file di database importanti.

È inoltre intelligente disporre di più backup. La maggior parte delle società di web hosting crea un backup completo del sito che ti permetterà di riavvolgere il tuo sito a una data precedente una settimana o due in passato. Ti consigliamo inoltre di conservare i file di backup dell’intero sito su un disco rigido esterno.

Infine, vai avanti e installa software che crea backup per te su base regolare. La maggior parte delle piattaforme di contenuti dispongono di plug-in che è possibile installare e che funzionano in questo modo in background. È possibile impostare il backup solo per quanto spesso si desidera completarli.

Protezione delle informazioni del cliente

Se vuoi sviluppare la fiducia con i tuoi clienti, devi mettere in atto sicurezza e politiche per proteggere le informazioni private che i tuoi clienti condividono con te. Dovresti anche pubblicare queste norme in modo che i tuoi clienti possano vedere cosa fai con le loro informazioni e i passaggi che hai adottato per aggiungere sicurezza al tuo sito.

Scelta di una strategia di spedizione

Può essere difficile conoscere la migliore soluzione di spedizione per la tua azienda. Devi capire il peso dei prodotti che stai spedendo, dove si trova la maggior parte dei tuoi clienti, come gestire gli ordini urgenti e quali saranno i costi.

Puoi trovare tariffe per alcune delle principali compagnie di navigazione online, tra cui USPS, FedEx e UPS. Se hai appena iniziato, potresti voler fare degli acquisti comparativi per vedere quale fornitore di spedizioni offrirà il prezzo migliore. È possibile utilizzare un sito come iShip.com per capire quale sarebbe il modo più veloce, economico o migliore per inviare i tuoi ordini.

Decidere gli indicatori chiave di prestazione (KPI) del negozio

Scegliere gli indicatori chiave di prestazione (KPI) giusti per il tuo negozio è qualcosa che dovresti avere in atto prima di lanciarlo. Tuttavia, anche i tuoi KPI dovrebbero essere fluidi poiché potrebbero cambiare nel tempo. Dato che hai già fissato alcuni obiettivi e una missione per la tua attività, questi dovrebbero essere collegati ai tuoi KPI.

Ad esempio, se il tuo obiettivo è aumentare le vendite, dovresti esaminare i tassi di conversione giornalieri, i numeri delle vendite giornaliere e le statistiche sul traffico.

Finalizzare la promozione e la strategia di lancio

Prima di prepararti al lancio, vorrai anche avere un incontro con il tuo team di marketing. Come farai a parlare della tua grande apertura? Questo è un momento in cui dovresti essere in grado di indirizzare molto traffico sul tuo sito, creare la tua mailing list e, auspicabilmente, acquisire alcuni clienti fedeli.

Le promozioni per il tuo lancio dovrebbero includere almeno:

  • Comunicati stampa ai media online e locali
  • Una festa in cui si invitano influencer chiave (può essere tenuta online)
  • Omaggi o sconti speciali il giorno dell’evento
  • Chat online in cui gli esperti entrano e parlano con i tuoi clienti, indirizzando così il traffico al tuo sito tramite una piattaforma di chat. Ad esempio, se vendi attrezzatura da golf, potresti avere un giocatore di golf professionista che parla di come migliorare il tuo follow-through.

Cerca di pensare fuori dagli schemi quando pianifichi la tua strategia di lancio. Qualsiasi cosa tu possa fare per distinguerti dalla concorrenza è una buona cosa.

GUIDARE IL TRAFFICO NEL TUO NUOVO NEGOZIO ONLINE

Anche il negozio online più bello non è molto utile se i tuoi clienti non sanno dove trovarti. Se vuoi avere successo, devi indirizzare più traffico possibile al tuo negozio.

Contattare Blogger e Stampa

Chi sono gli influenzatori chiave nella tua area di nicchia? BuzzSumo è uno strumento fantastico per aiutarti a identificare i blogger più chiacchierati all’interno di una parola o frase. Basta digitare l’argomento e vedere cosa succede. I blogger più influenti sono quelli con cui vuoi connetterti.

Mandagli un messaggio e chiedi se sarebbero interessati a un colloquio, a un articolo o a scambiarsi messaggi.

Pubblicare il tuo negozio su Reddit

Reddit è una piattaforma che le persone usano per trovare contenuti che li interessano. Uno di linee guida il sito offre non è solo palesemente autopromozione. Qui è dove può tornare utile un blog relativo al tuo negozio. Scrivi solo un argomento correlato in qualche modo al tuo negozio online, ricollegandolo a uno o due prodotti che abbiano senso nell’ambito dell’articolo e poi pubblica le informazioni utili dell’articolo su Reddit per promuovere il contenuto e, a sua volta, guidare un po ‘di traffico verso il tuo negozio online.

Creare una bacheca su Pinterest

Due terzi di coloro che si iscrivono a Pinterest sono donne. Se il tuo target demografico sono le donne o anche parzialmente le donne, è intelligente creare una bacheca su Pinterest. Tuttavia, devi anche capire la dinamica di Pinterest per capire davvero come commercializzare lì.

Per la maggior parte delle feste, coloro che visitano Pinterest sono un branco furbo. Se vuoi raggiungerli e incoraggiarli a condividere i tuoi pin, ti consigliamo di tornare ai tuoi contenuti sul tuo sito. Vendere pentole? Offri una ricetta. Capi di abbigliamento? Crea una spilla che mette in mostra l’abito perfetto per una serata in città.

Sfruttando i motori di comparazione Shopping

I motori di shopping comparativo (CSE) sono diventati sempre più popolari tra i consumatori che li usano per trovare il prezzo migliore per un determinato articolo. Sono anche un modo per ottenere più vendite per il tuo negozio online.

Fondamentalmente, ti iscrivi e paghi per clic quando qualcuno arriva nel tuo negozio attraverso il CSE. Tuttavia, questa è una pubblicità estremamente mirata. La persona che fa clic su quel link ha già cercato il prodotto che stai vendendo e sta cercando un posto che abbia un buon prezzo dove poterlo acquistare. Le percentuali di conversazione saranno probabilmente molto più elevate rispetto al traffico generale dei motori di ricerca.

Avvio di un blog

Come accennato in precedenza, un blog può aiutare a fornire contenuti che è possibile condividere su siti come Reddit, StumbleUpon e persino a cui si collegheranno altri blogger. Puoi anche usare articoli sul tuo blog per aggiungere valore ai tuoi clienti abituali mentre li educi su una vasta gamma di argomenti relativi ai tuoi prodotti e alla tua nicchia.

Idealmente, il blog dovrebbe essere parte del tuo sito Web, in modo che quando le persone vengono a leggere un articolo siano già sul tuo sito e possano facilmente fare clic per andare a fare shopping o acquistare articoli specifici.

Raggiungere Instagram Power Users

A partire da settembre 2015, Instagram aveva circa 400 milioni di utenti mensili attivi. Di quegli utenti, alcuni sono noti come “utenti esperti”. Questi sono gli utenti che hanno un seguito enorme e pubblicano regolarmente foto. La chiave per connettersi con un utente esperto è pubblicare una foto che si collega a loro in qualche modo e li menziona nei commenti. Anche se questa tecnica non trova sempre successo, vale la pena investire tempo. Se solo un utente esperto menziona il tuo negozio, può aumentare la tua esposizione.

Come la maggior parte delle reti di social media, la chiave è aggiungere qualcosa di prezioso e che catturerà l’interesse dei follower dell’utente esperto.

Tweet su Twitter

Ci sono oltre 1,3 miliardi di utenti registrati su Twitter. Almeno una parte di quegli utenti sarà interessata a ciò che hai da offrire. Quando si tratta di marketing su Twitter, otterrai ciò che hai inserito. Se desideri che le persone ti seguano, ritwittino e condividano i tuoi contenuti, dovrai restituire il favore. Inoltre, assicurati di twittare cose degne di essere condivise e di non auto-promuoverti continuamente.

Coinvolgere i follower di Facebook

Facebook ha intorno 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno. Una delle cose uniche di Facebook è che puoi creare una pagina separata per la tua attività senza dover creare un account separato. Facebook offre anche pubblicità altamente mirate in cui è possibile specificare qualsiasi cosa, dai tipi di interessi che coloro che vedono il tuo annuncio dovrebbero avere a una fascia d’età.

Far condividere amici e famiglia

Se non lo hai già realizzato, hai già una squadra di marketing piuttosto forte nella tua cerchia interna. La tua famiglia e i tuoi amici probabilmente vorranno vederti avere successo con il tuo negozio online. Non esitare a chiedere loro di condividere informazioni sul tuo negozio con quelli che conoscono.

LANCIARE FINALMENTE IL TUO NEGOZIO ONLINE

Hai passato mesi a prepararti per il lancio del tuo negozio online, a promuoverlo a tutti quelli che conosci e a far passare il passaparola. Una volta che la data di lancio è arrivata, dovrai comunque lavorare su alcune attività aggiuntive per mantenere il negozio senza intoppi.

Gestione dell’inventario

Uno dei principali vantaggi di un negozio online è che il monitoraggio dell’inventario è automatizzato. A colpo d’occhio, puoi vedere quali articoli hanno un piccolo magazzino e di cosa hai troppo. Tuttavia, è anche importante capire quanto tempo ci vuole per ottenere un determinato articolo dai fornitori. Ad esempio, se ordini alcuni articoli all’estero, potrebbero essere necessarie diverse settimane per riceverli.

Nel tempo, dovresti essere in grado di vedere alcuni modelli di vendita e sapere che quando arrivi a un determinato numero di un prodotto devi effettuare un nuovo ordine.

Se stai utilizzando aziende che abbandonano la nave, dovrai coordinarti con i loro sistemi per assicurarti di non vendere articoli che hanno interrotto o che sono esauriti alla fine. Il modo peggiore per iniziare la tua reputazione come proprietario di un negozio online è far aspettare i clienti sui loro ordini.

Gestione degli adempimenti e delle spedizioni

Oltre al corretto funzionamento del sistema online, dovrai essere sicuro di disporre di processi per evadere rapidamente gli ordini e spedirli.

  • Se porti articoli che immagazzini in un magazzino (o anche solo una stanza di riserva nella tua casa per ora), vorrai essere sicuro di creare un sistema di catalogazione che ti consenta di trovare facilmente quell’articolo. Pensa a come sono organizzati i libri in una biblioteca e vedi che tipo di sistema di numeri o lettere è possibile creare che funzionerà per i prodotti che offri. Assicurati di includere questo numero anche nel sistema del carrello per una posizione sicura.
  • Ormai hai probabilmente deciso quali servizi di spedizione utilizzerai per il tuo negozio online. Inoltre, tieni presente che dovrai avere materiali di consumo a portata di mano come scatole, pacchi, nastro da imballo e imballaggi a bolle d’aria.
  • Controlla sempre che l’ordine sia stato compilato correttamente e che tutto sia nella spedizione che è stata ordinata.
  • Ti consigliamo di includere una fattura in ogni ordine in modo che il cliente possa vedere a colpo d’occhio che tutti gli articoli sono stati spediti.

Affrontare i problemi dei clienti

La pubblicità passaparola è una forza potente. Le persone diffonderanno sia il bene che il male di te. Un cliente infelice può dirne altri dieci o, nel caso dei social media, migliaia di altri. Quando un cliente è infelice:

  • Rispondi immediatamente dopo aver ricevuto un reclamo.
  • Correggere il problema Sostituisci gli articoli danneggiati o non funzionanti, fornisci le spese di reso o offri uno scambio.
  • Ricorda la missione del tuo sito. La tua missione è solo quella di fare soldi? Mentre il denaro è importante, probabilmente vorrai entrare nel tuo business per molte altre ragioni. In che modo il servizio clienti è all’altezza dei tuoi obiettivi?

Se riesci a risolvere un problema, potresti ottenere un cliente fedele a vita.

Gestione degli scambi e dei resi dei prodotti

Se un articolo arriva al cliente danneggiato durante il processo di dropshipping, dovrai presentare un reclamo per suo conto al grossista che ha fornito il servizio di drop shipping. Oppure, se l’articolo semplicemente non funziona o è difettoso in qualche modo, il produttore dovrebbe essere felice di sostituirlo gratuitamente. Ciò significa che la spedizione del reso per il prodotto danneggiato viene curata e non costa nulla al cliente.

D’altra parte, se l’articolo è stato danneggiato durante la spedizione, qualsiasi assicurazione che hai avuto sull’articolo dovrebbe coprire i costi di sostituzione dell’articolo. Dovrai ovviamente presentare un reclamo per ricevere il rimborso e potrebbe esserci un ritardo prima di ricevere il pagamento. Tuttavia, non dovresti aspettare che il cliente attenda prima di sostituire l’articolo.

Ottimizzare l’eStore per aumentare le conversioni

Una volta avviato il tuo negozio, dovresti essere in grado di vedere chiaramente alcuni schemi. Ti consigliamo di eseguire alcuni test di suddivisione A / B per vedere se determinate pagine di destinazione incanalano il traffico in modo più efficiente attraverso il carrello e verso una vendita completata.

Puoi testare qualsiasi cosa immaginabile monitorando l’analisi e facendo test A / B. Prova diversi pulsanti di colore, spedizione gratuita o spedizione ridotta e persino descrizioni diverse o altre funzionalità.

Alcune altre cose che puoi fare per ottimizzare il tuo eStore sono:

  • Guardando il tuo sito come cliente. Cosa attira la tua attenzione? Ciò che è complicato o confuso?
  • Verificare che i prezzi siano chiaramente indicati.
  • Aggiungi recensioni e testimonianze per creare un senso di fiducia.
  • Sfrutta le offerte speciali per segmenti di utenti registrati

Utilizzando Google Analytics e le statistiche del tuo sito, puoi imparare molto su ciò che non funziona per convertire i visitatori in clienti e apportare le modifiche di conseguenza.

POST LANCIO MARKETING DEL SITO ECOMMERCE

Dopo aver avviato il tuo negozio online, dovrai continuare le tue attività di marketing su base regolare o rischierai di perdere lentamente slancio. Alcune delle cose che vorresti fare su base regolare includono:

Allocare un budget di marketing

Indipendentemente dal fatto che avessi investitori, sottoscritto un prestito o utilizzato risparmi, il tuo budget iniziale per il marketing di lancio si esaurirà rapidamente. È importante allocare una percentuale dei tuoi profitti al marketing se desideri continuare a raggiungere nuovi clienti.

Una buona regola è quella di spendere fino a 20% dei tuoi profitti sulla pubblicità.

Dovrai anche decidere quali sono i tuoi obiettivi. Ad esempio, ti concentri sulla generazione di lead o sull’aumento delle vendite ai clienti attuali? Quindi, guarda quali canali pubblicitari sono stati più efficaci per raggiungere quegli obiettivi e assegnare più finanziamenti a quei luoghi rispetto ad altri.

Avvio di una campagna pubblicitaria

Come per la maggior parte delle attività di gestione di un negozio online, il primo passo è capire qual è il tuo obiettivo per la campagna pubblicitaria. Cosa desideri realizzare?

Successivamente, dovrai pensare al target demografico che desideri raggiungere con la campagna. Questo ti dirà dove dovresti lanciare la campagna pubblicitaria e quali piattaforme di social media funzionerebbero meglio per raggiungere i tuoi obiettivi.

Infine, costruirai la campagna sulle piattaforme di tua scelta e dovresti testare l’efficacia dell’annuncio. Potresti voler apportare modifiche per sfruttare al massimo il tuo budget pubblicitario.

Lavorando su eCommerce SEO

Ora che hai lanciato il tuo sito, il tuo prossimo obiettivo dovrebbe essere il posizionamento più alto rispetto a quello dei tuoi concorrenti sui motori di ricerca. Optify ha condotto alcune ricerche che hanno dimostrato che il sito Web di ranking numero uno per una determinata parola chiave ha una percentuale di clic doppia rispetto al secondo posto.

Dovrai continuare a fare sia la ricerca di parole chiave sia l’analisi della concorrenza, come indicato all’inizio di questa guida. Quando non ti classifichi come un concorrente, studia la sua pagina e scopri perché. Spesso si tratta di chi ha i contenuti migliori in questi giorni, quindi il tuo blog può aiutarti in questo e quanto sono dettagliate le descrizioni dei tuoi prodotti.

Risolvi eventuali problemi, come errori di battitura o errori grammaticali. In breve, rendi la tua pagina il migliore in assoluto.

Continua Social Media Marketing

Con il social media marketing, sviluppi una relazione con i tuoi follower. Sviluppare una voce e uno stile è importante. Ti consigliamo anche di condividere una percentuale di cose solo per divertimento e non con l’intenzione di fare una vendita. I follower apprezzano il senso dell’umorismo o informazioni utili e lo condivideranno con gli altri.

Impostazione di e-mail marketing

Decidi un programma per l’email marketing. Con quale frequenza desideri inviare una newsletter agli abbonati? Che dire di coupon e offerte speciali? Come puoi contattare quelli senza far sembrare che stai solo vendendo a loro?

Prendi in considerazione la possibilità di scrivere un ebook o una guida e offrirlo in cambio dell’iscrizione alla tua newsletter. Ciò può offrire ai visitatori del sito un incentivo all’iscrizione.

Impostazione del programma di affiliazione

Vuoi offrire un programma di affiliazione ad altri? Questo può essere un modo eccellente per ottenere un prodotto unico su più siti Web.

  • Assicurati di avere abbastanza inventario per evadere gli ordini.
  • Scegli una struttura di compensazione che ti consenta di ottenere ancora abbastanza profitto per far fronte ai costi generali.

Se stai utilizzando un sito come Shopify, puoi facilmente integrare un programma di affiliazione. Se fai l’hosting automatico, dovrai esaminare le opzioni che ti consentono di implementare gli ID di tracciamento degli affiliati in modo da poter accreditare correttamente l’affiliato che ti ha inviato il referral.

Costruire un programma fedeltà

Vuoi incoraggiare i clienti a ordinare da te più e più volte? Implementare un programma di fidelizzazione che premia i clienti per l’ordinazione di una determinata quantità di prodotto o un determinato numero di occasioni. Puoi premiarli con denaro da spendere, uno sconto o anche piccoli regali tra cui scegliere. Alcuni siti che lo fanno includono Sephora, Kohl (Kohl’s Cash) e Old Navy.

Pensa a quali premi manterranno la tua clientela target di volta in volta.

Conclusione

Gestire il tuo negozio online ti dà la possibilità di essere un imprenditore senza investire tanto denaro quanto dovresti per un negozio di mattoni e malta. Se pianifichi correttamente e stai al passo con le tendenze e il marketing, dovresti essere in grado di costruire un business e-commerce di grande successo.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me