39 Cose da sapere prima di avviare un negozio online di e-commerce

I negozi online sono un modo semplice per fare soldi. Le principali piattaforme di e-commerce possono aiutarti a creare un negozio online nel giro di poche ore. Non devi essere un genio della programmazione.


La tecnologia rende alcune parti semplici, ma non è ancora facile. Se non hai un piano solido, puoi fallire. Fai quel piano prima di andare oltre. Ponetevi queste 39 domande sull’avvio di un’attività di e-commerce.

Contents

1. Come posso creare un business plan e-commerce?

Ci sono sei elementi:

Sintesi – Scriverai questa parte per ultima. Riassume gli altri sette elementi. Anche così, appartiene all’inizio del processo di pianificazione.

Descrizione dell’azienda – È una panoramica di alto livello della tua azienda. Quali prodotti e servizi offrirai? Chi sono i tuoi clienti? Quali sono i vantaggi competitivi del tuo negozio online? Le risposte richiedono un’immersione profonda per i dettagli. Quindi, riassumilo in un paragrafo o due. Avrai un pitch dell’ascensore.

Analisi di mercato – Che cosa sai del tuo settore e del tuo mercato di riferimento? Questi non possono essere sentimenti viscerali. Risorse gratuite su Internet rimuovono ogni scusa per non avere fatti e cifre.

Prodotti e servizi –Cosa offrirà il tuo negozio online? Approccio questo dal punto di vista del cliente. Per fare ciò, è necessario conoscere e spiegare perché offrirai questi prodotti e servizi.

Marketing e vendite –Qual è il tuo approccio per raggiungere i clienti? Solo perché costruisci un negozio online, non significa che arriveranno. O anche comprare cose. Esplora l’aspetto “perché” con le tue strategie. Definisci come raggiungerai il tuo mercato di riferimento.

Proiezioni finanziarie –Non puoi sperare in entrate di vendita online. Devi farlo accadere. Se hai successo, vedrai un profitto? Fatti e cifre operative sono le basi che ti aiutano a prevedere. Quanto dovrai vendere per coprire le operazioni? Stabilisci obiettivi invece di vedere semplicemente cosa succede.

2. Come posso scegliere una nicchia per il mio negozio online?

Rispondi a questa domanda ponendoti una domanda. Qual è la tua passione?

Le mode hanno una durata breve. Avrai molta concorrenza se crei un negozio online solo per vendere ciò che è caldo oggi. Ti unirai anche a loro in caso di fallimento quando quel prodotto non sarà più caldo.

Scegli un prodotto o un servizio che sei appassionato di vendita. Ami il prodotto perché ne sai tutto. Le persone vogliono comprare cose dagli esperti. Lo stanno cercando online? Scoprilo ricercando le parole chiave utilizzando lo Strumento per le parole chiave gratuito di Google.

Puoi essere appassionato di qualcosa e ancora non fare soldi vendendolo. Scegli un segmento di mercato con margini di crescita. Il mercato deve essere abbastanza grande da poter sfruttare e possedere una sezione particolare. Ecco di cosa si tratta una nicchia.

Prodotti e servizi di nicchia sono difficili da trovare in generale. La scarsità crea valore. È ancora meglio se il prodotto o il servizio ha margini elevati. Puoi vendere di meno e comunque realizzare un profitto.

3. Come posso valutare la domanda di mercato per i miei prodotti?

Ora che hai determinato la tua nicchia, è tempo di fare un tuffo più profondo. Devi scoprire il potenziale del mercato.

Determina il potenziale. Utilizzare il metodo del rapporto catena. Inizia con un gruppo numeroso e approfondisci le caratteristiche che corrispondono al tuo prodotto. Quel mercato sta crescendo? Avranno bisogno dell’educazione per essere ricettivi al tuo prodotto? La sopravvalutazione del potenziale di mercato è semplice. Puoi determinare che milioni di persone vogliono il tuo prodotto. Ma potrebbero esserci migliaia di aziende online già in competizione con te. Fattorizza la tua concorrenza nel potenziale.

Chi sono i tuoi concorrenti e dove sono? Se non sai chi è la competizione, devi scoprirlo. Come raggiungono i clienti? Esamina i loro follower sui social media. Ti fornirà informazioni su come posizionare il tuo prodotto in modo che si distingua dalla concorrenza.

Usa Google. Usa Google Strumento di pianificazione delle parole chiave per determinare la domanda del prodotto. Inserisci le parole chiave che descrivono il tuo prodotto o servizio. Google ti dirà quante persone hanno cercato quelle parole chiave. Lo strumento mostra anche la concorrenza di questa parola chiave. Puoi scoprire quante altre aziende utilizzano le parole chiave per attirare i clienti.

Che cosa succede se Google ti dice che nessuno sta cercando le tue parole chiave? È un segnale forte che dovresti riconsiderare di vendere quel prodotto o servizio.

4. Come posso sviluppare una proposta di vendita unica?

Questo ti aiuta a distinguerti dalla concorrenza. Ti consente di concentrare l’energia sugli sforzi che soddisfano solo i tuoi clienti ideali. Devi dire loro che sai come farlo. È la tua proposta di vendita unica.

Appello a un cliente ideale. C’è il rischio di provare a essere tutto per tutti. Individua la prospettiva perfetta ponendoti queste domande:

  • Cosa desidera il tuo cliente perfetto?
  • In che modo il tuo prodotto o servizio può risolvere il loro problema?
  • Quali fattori motivano le loro decisioni di acquisto?
  • Perché dovrebbero scegliere te invece di qualcun altro??

Una volta che conosci queste cose, puoi creare la proposta. Deve spiegare come risolverai il loro problema. Le persone acquistano prodotti per risolvere i loro problemi. La tua proposta di vendita unica offre loro una soluzione?

5. Come posso procurarmi prodotti per il mio negozio online?

A meno che non si crei il prodotto da soli; hai bisogno di fornitori. Dove li trovi?

Ricerca di organizzazioni commerciali e industriali relative al tuo prodotto. Queste organizzazioni hanno missioni per abbinare acquirenti e venditori. Dai un’occhiata a queste risorse per assistenza nell’individuazione dei canali corretti:

6. Come posso identificare il mio mercato di riferimento?

Il tuo target di mercato la raccolta dei tuoi clienti ideali. Devi capire il loro comportamento. Quali sono i motivi per volere il tuo prodotto o servizio? Scopri perché ponendo queste domande:

Chi utilizzerà il mio prodotto? Questa è informazione demografica.

Quando i clienti compreranno il mio prodotto? Poche persone vogliono un albero di Natale a luglio. Il tuo prodotto ha una finestra di opportunità stagionale? Anche i prodotti che non hanno periodi di picco degli acquisti. Devi sapere quando lo è.

Perché i clienti ne hanno bisogno? Sviluppa una profonda comprensione del problema risolto dal tuo prodotto o servizio.

7. Come posso trovare fornitori affidabili per il mio negozio online??

Come posso trovare fornitori affidabili per il mio negozio online??

Dipende da cosa stai cercando. Hai bisogno di marchi e prodotti esistenti che spedirai tu stesso? Oppure stai cercando un corriere? Forniscono prodotti e soddisfano gli ordini di marchi e prodotti esistenti.

Dopo aver deciso il tipo di fornitore, è necessario decidere la loro posizione. I fornitori esteri tendono ad offrire prezzi più bassi. Il costo non dovrebbe essere l’unico fattore decisivo. Considera anche questi:

Sourcing all’estero

vantaggi

  • Bassi costi di produzione
  • Alta scelta

svantaggi

  • Bassa qualità percepita dai clienti
  • Un potenziale per barriere linguistiche e di comunicazione
  • Tempi di spedizione più lunghi
  • Meno sicurezza di pagamento e ricorso

Approvvigionamento domestico

vantaggi

  • Standard qualitativi di produzione più elevati
  • Comunicazione più semplice senza barriere linguistiche
  • Più facile da verificare l’affidabilità
  • Tempi di spedizione più rapidi
  • Maggiore sicurezza dei pagamenti e ricorso

svantaggi

  • Maggiori costi di produzione
  • Meno scelta

Molti proprietari di negozi online cercano consigli sulla loro rete. Non sottovalutare il potere di amici e familiari. Potrebbero già conoscere una fonte affidabile.

8. Come posso ricercare la mia competizione?

Se vuoi sapere cosa sta facendo la concorrenza, vai nei loro negozi online e scoprilo. Quello che non puoi fare da solo è scoprire dove stanno commercializzando ai clienti. La tecnologia offre strumenti potenti per scoprirlo. Ecco alcuni dei più popolari:

AdGooroo

AdGooroo

Monitora annunci di fino a 10 concorrenti. Guarda dove sono posizionati i loro annunci. Questo servizio a pagamento offre una profonda intelligenza competitiva. Può persino stimare i budget di marketing della concorrenza.

Fossato

Fossato

Il primo livello dei loro servizi è gratuito. Puoi utilizzare uno strumento di ricerca di annunci per visualizzare annunci recenti dei tuoi concorrenti. Vedi le dimensioni e i luoghi in cui gli annunci sono stati visti di recente.

KeywordCompetitor

chiave

Controlla le parole chiave, le pagine di destinazione e gli annunci organici e a pagamento della concorrenza. Vedrai le classifiche di posizione delle parole chiave per un migliaio di parole chiave specifiche. Questo servizio è gratuito per i primi 30 giorni.

Non è altamente tecnologico come questi tre suggerimenti, ma considera di chiedere ad amici e parenti di aiutarti nella ricerca competitiva. Invitali a inviare email di marketing che ricevono. Ne prendono molto!

9. Come posso creare un sito Web di e-commerce?

Hai creato la tua linea di prodotti e determinato il mercato di riferimento. Sai chi sono i tuoi concorrenti e dove cercano i clienti. Ora è il momento di creare il tuo negozio online.

Se non sei sicuro di dove o come iniziare, sei un buon candidato per una piattaforma di e-commerce. Puoi creare un negozio online con uno anche se non hai alcuna competenza tecnica.

Ma quale? I più si vantano di quanto sia facile creare un negozio online con il loro software. Esistono due modi principali per creare un sito Web di e-commerce.

  • Software di e-commerce in hosting (più intuitivo)
  • Software di eCommerce open source con hosting autonomo (più avanzato)

Prendi in considerazione una soluzione di e-commerce in hosting se desideri concentrarti sulla vendita del tuo prodotto. Elimina gli aspetti tecnici della costruzione e della gestione di un negozio online. Queste sono soluzioni chiavi in ​​mano pronte per l’uso. La gestione integrata dei prodotti e i processori di pagamento fanno parte del pacchetto. Puoi costruire il tuo negozio online con la semplice tecnologia di trascinamento della selezione. Non sono necessarie competenze di codifica. I vantaggi sono molti, ma potresti scontrarti con la flessibilità.

Il software open source self-hosted ha senso se sei uno sviluppatore web qualificato. I costi di installazione sono significativi. Dovrai anche sostenere la manutenzione dello sviluppo.

10. Come posso scegliere la giusta piattaforma di e-commerce?

La tua scelta richiede un’attenta considerazione. Non effettuare una selezione fino a quando non sei sicuro di rimanere con quella soluzione. Cambiare idea è costoso e richiede tempo.

L’abilità tecnica è un fattore importante in questa scelta. Se dubiti delle tue capacità, scegli una piattaforma che offra gli strumenti e il supporto di cui hai bisogno per avere successo. Questo è tanto importante per i tuoi clienti quanto lo è per te. Si aspettano un’esperienza ottimale.

11. Come posso scegliere un gateway di pagamento?

Un gateway di pagamento è il tuo registratore di cassa online. Il tuo negozio online non può accettare contanti. È necessario accettare carte di credito o altri tipi di transazioni finanziarie online. Ecco alcune considerazioni:

Costo. Pagherai per un gateway di pagamento. C’è un costo iniziale iniziale per coprire la creazione di un account commerciante. C’è anche un costo per configurare il gateway sul tuo sito web. Altri costi sono in corso. Un fornitore di gateway di pagamento può addebitarti una transazione o una tariffa mensile fissa. Ti costerà denaro per fare soldi.

Compatibilità con come i tuoi clienti vogliono pagarti. Non tutti usano le carte di credito. Molte persone usano carte di debito o addirittura PayPal. Queste transazioni sono gestite in modo diverso rispetto alle carte di credito. Assicurati che il tuo gateway di pagamento funzioni per i clienti tanto quanto per te.

Sicurezza. Il furto di informazioni di pagamento online è in aumento. Sicurezza in un’area in cui è impossibile stare troppo attenti. Chiedi ai fornitori di spiegare in che modo la loro soluzione di gateway di pagamento si avvicina alla sicurezza e alla crittografia dei dati.

Servizio Clienti. In questo caso, sei il cliente. Se riscontri problemi con il tuo pagamento, non puoi vendere nulla. Un reclamo del supporto 24/7 non significa che qualcuno risponderà al telefono se chiami. Potrebbe non significare altro che una risposta via e-mail. Dovresti saperlo in anticipo.

12. Come scelgo un nome di dominio redditizio?

Pensa ai marchi più famosi al mondo. Sono brevi, pertinenti a ciò che vendono, facili da ricordare e facili da dire. Segui questo esercizio di branding per il tuo nome di dominio.

Dos nome dominio

Usa il nome della tua azienda o prodotto. Non è sempre possibile. Verifica se riesci a registrare un nome di dominio corrispondente al nome del tuo negozio online. Fallo prima di approfondire gli esercizi di branding.

Crea un nome di dominio dalle parole chiave se una ricerca è la tua priorità. paintbrushes.com non è disponibile per il tuo negozio di pennelli. La maggior parte dei nomi di dominio generici sono spariti. Oggi i clienti usano termini più specifici in una ricerca. Pensa alla tua nicchia e al tuo mercato di riferimento. Potrebbe essere più sensato che il dominio del tuo negozio online sia mancinopaintbrushes.com. Scegli un nome di dominio che specifica ciò che stai vendendo.

Resta con un dominio di primo livello. Se riesci a ottenere .com, fallo. La gente lo ricorderà. Se conoscono il nome della tua attività ma non l’URL, .com è ciò che proveranno per primo.

Il nome di dominio non lo fa

Ortografia insolita. Desideri un nome di dominio facile da ricordare e da trasmettere. Se è facile sbagliare a scrivere, la gente sbaglia. Perderai una vendita. Oppure potrebbero finire sul sito del tuo concorrente.

Nomi lunghi. È difficile da ricordare e facile da digitare nel torto? Potrebbe essere un nome divertente, ma non ti conquisterà, clienti. La lunghezza superiore di un dominio è di 63 caratteri. Cerca di tenerlo sotto i 25 anni.

I trattini. È possibile ottenere il nome di dominio desiderato, purché si includa un trattino. Passaci sopra. Fanno risaltare le parole chiave, ma sono facili da dimenticare. Vuoi un trattino che si frappone tra te e i tuoi clienti?

Esegui le selezioni dei nomi di dominio da persone che conosci. Vedi cosa pensano. Di ‘loro di cosa si tratta. Vedi se riescono a scriverlo. Ti farà sapere se sei sulla strada giusta.

13. Come scegliere un provider di hosting?

Un provider di hosting e-commerce errato può affondare il tuo negozio. Ecco alcune funzionalità da utilizzare nel processo di valutazione.

Non fermarti alle infrastrutture. I migliori provider di hosting e-commerce offrono anche strumenti e supporto personalizzato. Sono concentrati sulla loro crescita o sulla tua? Cerca un’azienda che desideri essere un partner, non solo il tuo fornitore.

Servizi gestiti. Il marketing e lo sviluppo del prodotto fanno crescere le vendite online. Il tuo provider di hosting eCommerce può aiutarti in questo?

Supporto. Scremare qui è pericoloso. Investi nell’avere un aiuto garantito non appena si presenta un problema.

14. Come gestisco la manutenzione e gli aggiornamenti del sito?

Il modo migliore per gestirli è non farlo da soli. Una piattaforma di e-commerce in hosting si occupa di questo per te. Manutenzione e aggiornamenti avvengono in background. Sono invisibili a te e ai tuoi clienti. Nulla ostacola la vendita dei tuoi prodotti e servizi. Le piattaforme ospitate offrono anche:

  • Backup giornalieri automatici del tuo sito
  • Siti di gestione temporanea o aree di sviluppo per i test
  • Supporto
  • accesso sFTP

Ci sono alcune cose che potresti ancora decidere di fare da solo. Se non puoi permetterti di perdere i tuoi dati, non puoi permetterti di mettere tutte le uova nello stesso paniere. Prendi in considerazione un backup secondario. Che cosa fa male? Dopo tutto sono affari tuoi.

15. Come posso configurare il mio negozio online per accettare pagamenti con carta di credito?

Il tuo negozio online avrà bisogno di un account commerciante o di un account gateway di pagamento. Un account commerciante su Internet ti consente di elaborare le carte di credito. Le banche emettono questi conti. Considerano il tuo conto commerciante come una linea di credito estesa a te. Fai domanda per uno come richiedi un prestito.

Inizia con la tua banca mentre cerchi un account commerciante. È un grande vantaggio se hai una relazione a lungo termine con la tua banca. Se ti rifiutano, prova altre banche locali. Offri di spostare tutti i tuoi account lì. Spesso è la strada per aggirare un account commerciante.

Questo è il primo passo. Sarà inoltre necessario un account gateway di pagamento. Il gateway è il gestore che collega le carte di credito degli acquirenti al tuo account commerciante. Si occupa della verifica e delle richieste di trasferimento.

Come piccolo commerciante, dovresti considerare la combinazione di questi due requisiti. I fornitori possono impostare un account commerciante per te e fornire un gateway di pagamento come pacchetto.

16. Come posso proteggere le informazioni dei clienti?

Il modo migliore per tenere gli hacker lontani dai dati dei clienti è di non avere dati da rubare in primo luogo. Consenti ai fornitori terzi di gestire i dati della carta di credito. Hanno i muscoli della sicurezza e della tecnologia per gestire i dati dei clienti in modo sicuro.

Utilizzare la crittografia SSL nelle pagine che contengono informazioni sui clienti. Ciò include le pagine di iscrizione, le pagine di pagamento e le pagine di accesso dei clienti. La crittografia SSL impedirà agli hacker di rubare i dati memorizzati del tuo sito web. L’ulteriore livello di sicurezza aumenta la fiducia dei tuoi acquirenti. Hanno imparato ad associare il “https” ad alta sicurezza.

Armare il tuo sito con una protezione aggiuntiva. Un firewall per applicazioni Web e altre soluzioni di sicurezza su richiesta forniscono sicurezza. Una rete di distribuzione dei contenuti aiuta a bloccare le minacce. Accelererà il tempo di caricamento del tuo sito Web per gli acquirenti.

Encrypt. Crittografa sempre le password dei clienti e altre informazioni sensibili. Considera tutte le informazioni che i tuoi clienti condividono con te come sensibili.

Educare i tuoi clienti. Aiutali ad assumere un ruolo attivo nel proteggere le informazioni personali. Fai loro sapere quali informazioni raccogli e come. Chiedi loro di segnalare comportamenti sospetti sul tuo sito.

17. Come riscuoto l’imposta sulle vendite?

È più importante determinare quando e perché prima. Il modo in cui lo fai è spesso una funzione della piattaforma di eCommerce che usi.

Determina dove hai un nesso. Quasi tutti gli Stati hanno incaricato i commercianti online di riscuotere un’imposta sulle vendite dagli acquirenti. Devi riscuotere l’imposta sulle vendite in questi stati solo se hai quello che viene chiamato “nesso sull’imposta sulle vendite”. È necessario disporre di una presenza commerciale significativa in quello stato. Include cose come:

  • Avere un ufficio
  • Avere un dipendente
  • Avere un magazzino
  • Avere un affiliato
  • Conservare l’inventario
  • Dropshipping da un fornitore terzo

Utilizzare questa guida interattiva per determinare dove si trova un nesso IVA. Il tuo negozio online riscuoterà l’imposta sulle vendite in base a queste informazioni. Devi registrarti con gli stati per i quali riscuoterai l’imposta.

Il fornitore della tua piattaforma di e-commerce è il tuo partner in questo obbligo. Usa le loro risorse per informarti sulle basi dell’imposta sulle vendite. Richiedi il loro supporto per confermare di avere una procedura di riscossione delle imposte adeguata e conforme sin dall’inizio.

18. Come posso impostare l’evasione dell’ordine eCommerce?

Una volta che un cliente acquista qualcosa dal tuo negozio online, devi riceverlo a loro. Potrebbe non essere necessario un magazzino per conservare i tuoi prodotti, ma dovresti trattare l’adempimento come se ne avessi bisogno. Ti prepara per il momento in cui potresti averne bisogno. Oppure, per quando dovrai collaborare con una società di evasione ordini.

Fai queste cose ora, così potrai ridimensionare in seguito:

Organizza i prodotti. Etichetta tutti i tuoi prodotti con uno SKU, un codice a barre o un UPC. È ancora meglio se arrivano in quel modo dal tuo produttore.

Semplifica l’identificazione del prodotto. Rendi le informazioni SKU brevi e uniche. Potrebbe avere senso per te oggi, ma che ne dici di un paio d’anni da adesso? Cosa succede se sposti il ​​tuo inventario in un enorme magazzino? I tuoi SKU attuali avranno senso per i futuri dipendenti adempimenti?

Gestire la quantità di prodotto. Quanto prodotto tenere in magazzino? Concentrati su ciò che è noto come inventario snello. Ma fai attenzione a non frustrare i clienti che non vogliono aspettare troppo a lungo per i tuoi prodotti. È un atto di bilanciamento.

Tieni d’occhio la selezione dei prodotti. Questo potrebbe non essere un problema per te se inizi in piccolo. Man mano che cresci, vorrai offrire più scelte ai clienti. Lo spazio di archiviazione potrebbe essere limitato. Ha senso offrire una scelta più ampia solo per i prodotti che vendono bene.

Mantenere bassi i costi di imballaggio. Apple ci ha insegnato che il packaging fa parte del marchio. I prezzi elevati dei prodotti aumentano l’aspettativa di una presentazione di qualità. La maggior parte delle persone che acquistano prodotti dal negozio online si preoccupano di più per ottenere il miglior prezzo. È possibile ridurre l’imballaggio riducendo al minimo la varietà di scatole e materiali di imballaggio. Se si utilizzano scatole con marchio, comprendere i costi in questione rispetto al valore fornito.

19. Come posso determinare i costi di spedizione?

La tua strategia di spedizione dovrebbe tagliare i margini il meno possibile. Deve ancora rimanere attraente per i clienti. Gli studi dimostrano che le spese di spedizione e gestione causano l’abbandono del carrello. Considera queste opzioni:

Spedizione gratuita. Attira l’attenzione di un cliente. Potrebbe tagliare i tuoi profitti, però. La spedizione gratuita è un vantaggio significativo rispetto ai concorrenti che non lo offrono. Determinare se l’aumento del volume delle vendite copre il profitto.

Offri la spedizione gratuita con un ordine minimo. Aumenta il valore medio dell’ordine. Puoi applicarlo a fronte delle spese di spedizione. Gli articoli ad alto costo richiedono una gestione extra. I clienti se lo aspettano. La merce competitiva a basso prezzo è una storia diversa.

Carica ciò che ti viene addebitato. I tuoi clienti pagano più o meno ciò che pagheresti per spedire i tuoi prodotti. Non ha lo stesso impatto della spedizione gratuita. Ti impedisce di consumare i tuoi profitti. I clienti intelligenti comprendono che stanno ottenendo la migliore offerta possibile.

Tariffe forfettarie. Questa opzione richiede preparazione. È necessario capire in anticipo il costo medio per spedire un pacco. È importante saperlo, quindi non sovraccaricare o sovraccaricare i tuoi clienti. Grazie alla gamma di costi, puoi impostare opzioni su più livelli e interessanti. I tempi di consegna determinano il prezzo.

20. Come gestisco l’inventario?

Quanto ti serve a portata di mano? L’inventario è un bene, ma lega i soldi fino a quando non viene venduto. Il tuo negozio di e-commerce deve ottimizzare l’inventario mantenendolo snello. Deve farlo senza rischiare la delusione del cliente.

Ecco i modi per questo atto di giocoleria:

Rimani organizzato. Eh? Non è così ovvio? Potrebbe non essere. Assicurati che il tuo inventario sia ovvio. È organizzato, quindi è facile sapere cosa si trova dove?

Scegli un sistema personalizzato. Cerca una soluzione per carrello della spesa che integri la gestione dell’inventario con i servizi di contabilità. Può sottrarre gli articoli venduti ogni volta che c’è una vendita? Può espellere le e-mail quando uno stock è basso?

Stai attento. Potresti essere piccolo ora, ma il tuo obiettivo non è ridimensionarlo? Tratta oggi come se fosse il futuro. Tieni sempre registrazioni accurate e traccia dell’inventario. Investi in software di gestione dello spazio pubblicitario che possono aiutarti in questo momento e quando sei grande come Amazon.

21. Come posso fidarmi del mio negozio online??

Truffe di phishing, malware e un servizio clienti scadente rendono gli acquirenti online diffidenti. Gli indicatori di fiducia sul tuo sito Web sono cruciali. Ecco cinque cose che puoi fare per creare fiducia e sicurezza:

Renderlo personale. Le persone non si fidano di pagine o siti web. Si fidano delle persone. Il tuo sito web ha il fattore umano? Vogliono vedere volti e nomi. Usa la tua pagina Chi siamo per mostrare alla tua squadra. Elencare i nomi e fornire le informazioni di contatto.

Sembri professionale. È tutto nella tua presentazione. Non sei virtuale. Sei reale. Provalo. Rendi il servizio clienti un’area solida del tuo sito web. Spiega la tua politica di restituzione e altro supporto in un inglese semplice.

Condividi che gli altri si fidano di te. Presentare testimonianze dei clienti. Il testo è a posto. Un video è ancora meglio. Vantarsi della copertura stampa. Visualizza i loghi della copertura mediatica.

Dimostra che il tuo sito Web è sicuro. Quel simbolo del lucchetto è prezioso. La tua soluzione di e-commerce mostra un avviso che i clienti utilizzano un server sicuro? Anche se lo fa, fai un ulteriore passo avanti e ricorda loro.

Mitigare i rischi. Qual è la posta in gioco per i tuoi clienti? Sono preoccupati che rimangano bloccati con il tuo prodotto se non gli piace. Aumenta la tua credibilità. Affronta la loro preoccupazione in anticipo. Spiegare la politica di spedizione e restituzione. Si tratta di gestire le aspettative.

I tuoi clienti ti stanno giudicando non appena arrivano sulla tua pagina dell’indice. Decidono se fidarsi di te in pochi secondi. Sta a te guadagnare la loro fiducia.

22. Come attraggo gli acquirenti nel mio negozio online?

Non c’è fine ai consigli online sulla SEO e alla visualizzazione del tuo negozio online nelle ricerche. Ma i robot non fanno acquisti sul tuo sito. Gli umani lo sono.

L’unica cosa che i negozi online dimenticano di più è che tutti noi vogliamo una connessione umana. Potrebbe sembrare una lezione di grammatica, ma inizia con l’uso corretto dei pronomi. Concentrati sul cliente. Ciò significa usare il pronome “tu”. Evita di concentrarti su te stesso. Usa poco il pronome “noi”.

Includi un blog sul tuo sito web. Ricorda, i clienti, vengono da te per una soluzione a un problema. I prodotti e i servizi che vendi sono quelle soluzioni. Parla di quelle cose. Il prezzo e il prodotto non sono le uniche cose che vendono.

23. Come attraggo gli acquirenti nel mio negozio online?

Ecco alcune statistiche che fanno riflettere.

  • Il 78% dei consumatori annulla una transazione a causa di un servizio clienti scadente.
  • Gli americani raccontano in media nove persone di buone esperienze. Diranno a 16 persone dei poveri.
  • Sono necessarie 12 recensioni positive per compensare una recensione negativa non risolta.
  • Il 59% degli acquirenti statunitensi proverebbe un nuovo marchio per una migliore esperienza di servizio.

I social media lo amplificano. È anche il tuo strumento migliore. Rende il servizio clienti uno sforzo collaborativo. I social media offrono strumenti di community online che consentono ai clienti di trovare risposte e aiutare gli altri. Usa i forum di auto-aiuto e della community sul tuo sito web. Non trascurare il potere del coinvolgimento diretto nella gestione dei problemi del servizio clienti.

Ecco come il tuo negozio online può utilizzare l’assistenza clienti per aumentare i livelli di soddisfazione:

Sii utile. Non è così ovvio a quanto pare. Essere disponibili non equivale ad essere utile. Va oltre l’avere qualcuno che farà una chat o una telefonata dal vivo. La qualità dell’aiuto è il tuo obiettivo. Dai ai tuoi rappresentanti dell’assistenza clienti l’autorità per risolvere i problemi?

Essere onesti. I clienti non si aspettano che tu sia perfetto, ma si aspettano che tu sia all’altezza di un errore. L’assistenza clienti dovrebbe sentirsi a proprio agio nel fare questo. Nessuno si aspetta che tu sappia tutte le risposte. Gli acquirenti online che hanno bisogno del servizio clienti si aspettano di sapere che troverai una risposta per loro. E “no” è una risposta appropriata se significa che hai promesso eccessivo e li deludi.

Mantenerlo semplice e facile. L’assistenza clienti non è un costo per fare affari. È un investimento. Rafforza il tuo rapporto con i tuoi acquirenti e incoraggia le vendite ripetute. I clienti soddisfatti condividono le loro scoperte. Questo è il tuo obiettivo con il servizio clienti. Rendi facile trovare informazioni importanti. Inserisci le politiche di prezzi, spedizione e restituzione dove possono trovarle.

24. Come posso creare immagini e descrizioni dei prodotti?

Il tuo negozio online è un mezzo visivo integrato da parole. Usa entrambi a tuo vantaggio.

Immagini più grandi aumentano le vendite. Rendili ad alta risoluzione e includi una varietà di angoli. Consenti ai clienti di ingrandire i dettagli.

Non lesinare sulle descrizioni dei prodotti. Descrivere il vantaggio del prodotto usando le sue caratteristiche. Trova il “perché”.

Sii generoso con i dettagli. Renderli disponibili. Se il tuo prodotto ha 37 ingredienti completamente naturali, fornisci un link alle loro immagini. I clienti lo apprezzano. Si sentono a proprio agio con le loro decisioni di acquisto.

25. Come gestisco gli scambi e i resi?

Prima di tutto, incoraggiali. Mostra agli acquirenti che sei impegnato nel servizio clienti. Se non sono soddisfatti, riprendilo. Fine della discussione. Detto questo, puoi ridurre i resi con una politica globale che condividi con i clienti. Gestisci le loro aspettative.

Nessuna vendita è definitiva. Stai dietro al tuo prodotto. Non rendere difficile per loro restituire le cose. Se lo fai, non li vedrai mai più.

Ridurre la delusione.Descrizioni accurate dei prodotti e buone foto dei prodotti riducono i ritorni.

Usa semplici acronimi inglesi e il gergo governano il nostro mondo. Tienili fuori dalla finestra di dialogo. Semplifica la ricerca di informazioni su scambi e resi. Se non è facile da trovare, i tuoi clienti pensano che tu abbia qualcosa da nascondere.

Non aggiungere costi nascosti o nascondere limiti di tempo. Fai sapere ai clienti se devono pagare per la spedizione di ritorno. Indica chiaramente se gli acquirenti hanno un certo tempo per restituire o scambiare qualcosa che acquistano. Niente è peggio che essere colpiti da costi nascosti. Non nascondere nulla. Dovrai trovare nuovi clienti.

26. Come posso monitorare le prestazioni del mio negozio?

Gli indicatori chiave di prestazione (KPI) misurano il tuo rendimento. Tieni traccia di questi punti dati e saprai:

Traffico del sito – Ti dice quante persone stanno visitando. Alcuni giorni sono più popolari di altri? Forse quei giorni sono quando hai speciali incentivi all’acquisto.

Tempo medio sul sito – Misura l’impegno. I tempi bassi indicano che i clienti non riescono a trovare ciò che desiderano. Oppure non hai quello che vogliono. Entrambe sono cattive notizie per te.

Pagine di uscita –Ti mostra dove hai perso interesse. Usa questi dati per perfezionare il tuo sito e mantenere l’attenzione dei clienti.

Referral –In che modo i nuovi clienti hanno trovato il tuo negozio online? Questo ti aiuta a confermare le tue strategie di marketing.

Conversioni – Visitare il tuo negozio online è bello. Acquistare qualcosa è meglio. Questo tasso di conversione ti aiuta a decidere se è necessario applicare una maggiore pressione sulle vendite.

Tasso di ritorno – I visitatori di ritorno sono fantastici. Gli acquirenti di ritorno sono fantastici. Esamina la tua tariffa di reso per vedere come stai andando a ottenere affari ripetuti.

Valore medio dell’ordine – Questo ti aiuta a capire le abitudini di spesa. I grandi spesi sul tuo sito meritano un’attenzione particolare.

27. Come posso creare un marchio per il mio negozio online?

Ogni marchio ha elementi di base. Anche il tuo negozio online lo fa.

  • Logo
  • Colori
  • Tipografia
  • Icone

Fai lavorare tutti questi elementi insieme. Conoscili tutti prima di iniziare. Sono interdipendenti. Ecco cosa devi fare per creare gli elementi.

Decidi cosa sei. Una strategia di marca include i tuoi valori, la tua dichiarazione di visione. Esprime ciò che desideri per i tuoi clienti e ciò che vuoi che le persone pensino di te. Converti questo in parole chiave.

Progettare verso uno scopo. Limita la tavolozza dei colori e i caratteri. Scegli un carattere per i titoli e uno per la copia del corpo. Non dimenticare i tuoi acquirenti mobili. I caratteri sono leggibili a dimensioni ridotte?

Comprendi cosa comunica il tuo marchio. Tutte le parti del tuo negozio riflettono lo stesso tema? Il tuo marchio parla di serenità. Le tue pratiche commerciali sono più simili a una partita di wrestling. Questo invia messaggi misti ai clienti. Tutto dovrebbe rafforzare ciò che decidi di essere.

28. Come posso creare un programma di fidelizzazione dei clienti?

Cosa gratifica le complicazioni? Sconfigge lo scopo. Rimuovi la complessità. Riducilo e trasformalo nell’esperienza divertente che dovrebbe essere per un acquirente. Dopotutto, è una ricompensa. Non dovrebbe volerci molto per capire. Ci dovrebbe volere meno tempo per aderire.

Non è un programma di fidelizzazione dei clienti se ci sono ostacoli all’adesione. Puoi renderlo facile come una voce e-mail? Possono unirsi o accedere al tuo sito con le loro credenziali sui social media?

I programmi fedeltà di successo consentono ai clienti di guadagnare premi senza sforzo. Non dovresti comprare qualcosa da te? Se il tuo programma fedeltà richiede molto più di un login, è troppo complicato. I tuoi premi sono così generosi che speri che i clienti non partecipino? Smetti di essere così generoso.

D’altro canto, le ricompense per il tuo programma fedeltà sono superficiali? Se i clienti non vedono il valore, il programma fallirà.

I programmi fedeltà di maggior successo aumentano la posta in palio per l’attività continua. Motiva e genera acquisti ripetuti. I tuoi clienti più fedeli sono potenti agenti di marketing per te. Offri loro il modo di condividere la loro esperienza e incoraggia anche gli altri a unirsi. Le icone social dovrebbero essere ovunque nelle pagine del tuo programma fedeltà.

29. Come posso convincere i clienti a scrivere recensioni?

Chiediglielo. Tutti capiscono l’importanza di buone recensioni. Quelle parole positive sono meglio richieste subito.

Fai in modo che i tuoi clienti possano lasciare recensioni sul tuo sito. Se non è evidente, non lo cercheranno. Inserisci i link per rivedere i profili in più di un posto. Includerli nelle newsletter e nelle e-mail.

Dai ai clienti un motivo per rivedere. Mostra loro il tuo apprezzamento con un incentivo. Sii chiaro, tuttavia, che è per una recensione onesta.

30. Come promuovo il mio negozio online?

Il tuo miglior strumento promozionale è l’e-mail. Invia un messaggio al tuo database. Assicurati che ci sia un invito all’azione per condividere l’email.

Il tuo database di posta elettronica crescerà dopo il lancio. Usalo per inviare messaggi settimanali che evidenziano i tuoi prodotti. Includi immagini e link diretti da acquistare. Trascorri il tempo extra per formattare il messaggio, in modo che appaia bene sui dispositivi mobili. L’email genera una normale ondata di traffico.

Stabiliti un leader nel tuo settore con un blog. È un modo potente ma indiretto per promuovere il tuo negozio online. I post del tuo blog dovrebbero essere utili e informativi. Scrivi da un punto di vista neutrale. Fare riferimento sia a colleghi che a concorrenti. Mantenere i collegamenti del blog al tuo negozio minimi e pertinenti.

Contatta altri blogger sul tuo negozio online e prodotti. Richiede un po ‘di ricerca. Dovrai leggere i loro post per determinare una connessione. Quindi contattali. Spiega perché il tuo prodotto è adatto per una recensione sul loro blog. Pensa alla promozione e offri un campione per un omaggio.

Usa quella ricerca sui blog per creare un secondo elenco. Contattali e offri al blog degli ospiti. Non sarà auto-promozione. Questi blogger si aspetteranno commenti ponderati che forniscano soluzioni che i loro lettori possano usare. La tua ricompensa è un link al tuo negozio nella biografia.

Il video attira gli spettatori. Sono condivisibili e aggiungono profondità al tuo negozio online. Mostra i tuoi prodotti in azione. Le persone adorano anche i contenuti dietro le quinte. Divertiti e condividi alcuni bloopers! Crea un account YouTube per il tuo negozio online e pubblica lì i tuoi video. Promozione incrociata di questi due siti.

I social media sono essenziali. L’uso efficace dei social media per promuovere il tuo negozio online richiederà tempo e fatica. È necessario un programma di post regolari. Ciò significa ogni giorno o anche di più, a seconda del numero di follower. Le immagini catturano l’attenzione e vengono condivise. Includi un link diretto per acquistarlo nel tuo negozio online.

Molti siti di social media offrono pubblicità mirata a pagamento al loro pubblico. Facebook e Twitter hanno potenti interfacce che ti consentono di essere specifici. Assicurati di specificare la destinazione è il tuo negozio online e non la pagina della tua azienda sui loro siti.

Ottimizza i nomi e le descrizioni dei prodotti nel tuo negozio online. Descrizioni complete offrono maggiori opportunità per il SEO. Fai lo stesso con le tue foto. Dai loro nomi descrittivi. Aggiungi il tuo feed di prodotto a Google Shopping. Questi tre sforzi SEO aiuteranno i nuovi clienti a trovarti.

31. Come posso creare un piano di marketing efficace?

Il tuo piano inizia con il sapere a chi vuoi vendere e come vogliono acquistare. Determina chi sono i tuoi clienti e il loro comportamento di acquisto. Queste informazioni ti preparano per il passaggio successivo.

Rendi visibile il tuo negozio online dove stanno cercando questi clienti. I motori di ricerca, i social media e i blog possono inviarti a te con un link diretto. Assicurati di essere pronto per loro prima che arrivino. Utilizza i motori di ricerca per trovare il tuo negozio online. Questi link ai motori di ricerca faranno la prima impressione per i tuoi clienti. È quello che vuoi?

Il marketing di successo è una comunicazione efficace. Controlla il tuo sito web. Ogni pagina comunica il suo scopo chiaro? Trova almeno 10 persone che corrispondono al tuo target demografico. Chiedi loro di fare acquisti nel tuo negozio online. Guarda mentre attraversano il processo. Chiedi il loro feedback e prendi provvedimenti per migliorare l’esperienza di acquisto nel tuo negozio online.

Il valore è ciò che la comunicazione di marketing dovrebbe fornire. Per gli acquirenti online, ciò significa mostrare loro che troveranno ciò che vogliono acquistare. Aumenta le vendite del tuo prodotto con informazioni facili da consumare.

Una comunicazione efficace è interattiva. Concentrati sulla tua capacità di avere una conversazione a due vie con i clienti online. Il marketing riguarda anche la gestione delle aspettative. Non dare per scontato che i clienti sappiano cosa fare o cosa aspettarsi mentre fanno acquisti con te. Aiutali con le istruzioni. Questi possono essere inviti all’azione che portano alle vendite.

32. Come posso allocare un budget di marketing e-commerce?

Usa la tua allocazione per l’acquisizione del cliente. Sebbene tu abbia un marchio, sono i tuoi singoli prodotti o servizi a generare entrate. Questo è quello che vuoi mettere di fronte alle persone.

Sembra logico investire tutto il budget nel canale meno costoso. Potresti vedere una risposta iniziale, ma non può sostenerla. Il comportamento e le preferenze online sono instabili. Dove le persone sono oggi non è dove saranno domani. Le tariffe di un canale possono aumentare e diventare inaccessibili per te. La strategia migliore è quella di distribuire il budget su molti canali. Ecco una panoramica generale di come altri siti di e-commerce si avvicinano all’allocazione:

Investi dal 10% al 30% nei canali SEO. Pianifica un’applicazione prolungata per risultati ottimali. SEO genererà traffico costante. L’aspetto negativo è che non genererà un rapido ritorno sull’investimento (ROI) come potrebbero fare altri canali. È un ciclo più lungo.

Investi dal 10% al 20% nei canali dei social media. I tre giganti dei social network (Facebook, Twitter e LinkedIn) sono scelte ovvie. Hanno un vasto pubblico. Il targeting è semplice. Non escludere altri social network. I tuoi prodotti o servizi potrebbero adattarsi a social network più piccoli e specializzati. Lo shopping online è un’esperienza visiva. Pinterest e Instagram sono social network visivi.

Investi dal 20% al 40% in SEM. Se il tuo negozio online è nuovo, questo potrebbe essere l’unico modo per ottenere visibilità nelle ricerche. Più spese non è sempre migliore. I risultati provengono dal fatto che il tuo annuncio sia pertinente per il pubblico a cui hai chiesto a Google di scegliere come target. Se non vedi i risultati, più soldi non ti aiuteranno. Cambia spesso la tua copia dell’annuncio per determinare cosa sta risuonando con le ricerche. Le tue parole chiave potrebbero essere corrette, ma la tua copia non viene convertita in un clic.

Investi dal 10% al 20% nel retargeting.Se stai appena avviando un sito di e-commerce; potresti avere una piccola base di clienti. Il retargeting è un’opportunità limitata. Quei clienti sono stati nel tuo negozio online. Toccarli di nuovo con il marketing è un modo per invitarli a tornare e acquistare. Attendi il retargeting fino a quando il conteggio mensile dei visitatori giustifica l’investimento.

Investi dal 5% al ​​25% in prospezione utilizzando annunci display. Questi aumentano la consapevolezza del marchio su siti Web mirati.

Investi dal 5% al ​​10% nell’e-mail marketing. È in circolazione da molto tempo perché funziona. Le campagne di newsletter sono driver efficaci del traffico e delle conversioni del sito. Le e-mail di abbandono del carrello possono far rivivere una vendita persa. Le e-mail di vendita incrociata possono aumentare le spese dei clienti esistenti.

Mantieni fluide le tue allocazioni. Man mano che il tuo negozio online matura e il pubblico cresce, i tuoi obiettivi cambieranno. I canali di costruzione del marchio diventano più importanti. Se un canale non produce risultati, non abbandonarlo. Innanzitutto, prova diverse creatività per questo.

33. Come posso sviluppare una strategia SEO per il mio negozio online??

Le strategie SEO di successo ruotano attorno a sei elementi.

Parole chiave – Fai la ricerca. Comprendi cosa stanno cercando le persone. Associarsi a queste parole chiave è ciò di cui si occupa SEO. Scopri come appare la concorrenza utilizzando lo Strumento per le parole chiave di Google AdWords. Alcune parole chiave saranno troppo competitive nella tua nicchia. Scegli invece parole chiave a coda lunga (tra due e cinque parole). Sempre meno aziende competeranno per queste parole chiave più lunghe. Ti daranno un posizionamento più elevato.

Meta tags –Sono vitali. Le parole chiave più importanti appartengono ai titoli delle pagine. I meta tag sono ciò che Google cerca e classifica. Lo stesso vale per i titoli di descrizione della pagina.

Contenuto – Il contenuto di qualità crea un’esperienza utente positiva. Il contenuto è il posto migliore in cui vivere le tue parole chiave. Fai brillare il tuo contenuto e usalo per educare i tuoi acquirenti.

Backlink –Questi sono quasi importanti quanto i contenuti. La qualità supera la quantità, però. Pensa alla tua strategia di contenuti. Strutturatelo per collegamenti pertinenti al vostro sito Web. Coltiva blog tra pari per lo stesso motivo. Vendi cose che la gente ama. Ti aiuteranno anche con questo.

Social media –Non c’è modo di aggirare questo. Devi stabilire una forte presenza sui social media o non ci riuscirai. Siti come Facebook hanno un pubblico così vasto che i membri lo usano come un motore di ricerca.

Immagini dei prodotti –Le immagini svolgono un ruolo cruciale nel SEO. I risultati della ricerca restituiscono immagini e siti Web. Vendi prodotti sul tuo sito. Le immagini di questi prodotti devono essere buone quanto puoi farle. C’è qualcosa di altrettanto importante, però. I nomi dei file di immagini devono contenere parole chiave pertinenti. Vedrai un ranking più alto per loro sui motori di ricerca.

Nessuna strategia SEO sarebbe completa senza analisi della concorrenza. Cosa stanno facendo altri siti di e-commerce come il tuo?

34. Come uso i social media per commercializzare il mio negozio online?

Il social media marketing porterà gli acquirenti nel tuo negozio online. Hai bisogno di numeri per dimostrarlo? L’eCommerce Shopify ha esaminato i dati di oltre 37 milioni di visite sui social media. Le visite hanno portato a 529.000 ordini. Ecco cosa devi fare per iniziare.

Crea una pagina Facebook per il tuo negozio online. Non utilizzare la tua pagina Facebook personale per questo scopo. Invita i tuoi amici di Facebook a condividere e mettere Mi piace alla tua pagina. Avere molto di più della semplice pagina Facebook della tua azienda che li aspetta quando arrivano. Assicurati che ci siano contenuti da consumare e condividere. Tieni costantemente aggiornato un nuovo contenuto. Dovrebbe essere pertinente e abbastanza interessante da condividere. L’invito all’azione è una visita al tuo negozio online.

Tweet sul tuo negozio online. Trova sconti esclusivi per i tuoi follower. Offri loro degli incentivi per raggiungere i loro seguaci. Non dimenticare di includere questa offerta nella tua rete Facebook. Segui i tuoi clienti. Segui i tuoi fornitori. Usa Twitter per contattare influenti blogger, giornalisti e analisti del settore. Hanno grandi seguaci. Vuoi quell’attenzione. Coinvolgili con immagini e video.

Imposta una pagina aziendale Google+. I prodotti Google funzionano bene insieme. Il tuo profilo aziendale su Google+ ti aiuta a ottenere risultati migliori nelle ricerche di Google. Ecco dove puoi avere alcune interazioni interessanti. Crea un Hangout di Google+ e connettiti con i tuoi clienti e potenziali clienti in tempo reale. Trova le community Google+ pertinenti e inizia a contribuire.

Crea un canale YouTube. Questo è dove la maggior parte delle aziende si divertono. È la vostra scelta. Potresti voler presentare solo video su come utilizzare i tuoi prodotti o servizi. Oppure, mescola con un puro intrattenimento. L’importante è che tu mantenga i contenuti video in arrivo.

Crea un profilo LinkedIn. LinkedIn è il luogo in cui crescerai e gestirai reti professionali. Aggiungi link al tuo negozio online. Utilizza la funzione di aggiornamento per informare le persone sugli aspetti commerciali del tuo negozio e-commerce. Trova e segui i tuoi fornitori. Unisciti ai loro gruppi e prendi parte alle discussioni. Chiedi alla tua rete di aggiungere consigli al tuo profilo.

Imposta un profilo Pinterest. Pinterest è tutto basato sulle immagini, quindi approfitta della fotografia del tuo prodotto qui. Crea schede tematiche per mostrare i tuoi prodotti e / o servizi. Il tuo negozio online dovrebbe avere il pulsante Pin It Pinterest accanto a ogni prodotto in modo che i visitatori possano condividerlo. Quei video che hai creato per YouTube possono fare anche il doppio dovere qui.

35. Come posso creare un elenco e-mail di e-commerce?

Gli indirizzi e-mail sono alcune delle cose più preziose che i clienti possono offrirti, oltre al denaro. Semplifica la condivisione di tali informazioni con te. Quindi usalo per creare una finestra di dialogo.

Gli indirizzi e-mail sono così preziosi perché dimostrano che qualcuno vuole sentire quello che hai da dire. Ti hanno dato il permesso di commercializzarli. Ecco come ottenere quegli indirizzi email.

Usa la pubblicità per indirizzare le persone su una landing page. La tua landing page deve offrire un chiaro vantaggio in cambio dell’indirizzo email. Può essere uno sconto speciale o un download gratuito. Anche se un visitatore non acquista nulla, guadagni comunque dal guadagno di un altro indirizzo email.

Tenere concorsi e omaggi sui social media. Fai sapere alle persone che entrano che possono aumentare le loro possibilità di vincita. Tutto quello che devono fare è condividere il concorso con la loro rete di amici di Facebook. Le immagini attirano l’attenzione. Se il premio è una carta regalo per il tuo negozio online, crea un collage dei prodotti più popolari per cui può utilizzarlo.

Metti le caselle di iscrizione via e-mail ovunque. Ogni posto che lo metti nel tuo negozio online è un’opportunità per raccogliere un indirizzo email. Non dimenticare il tuo blog. Il contenuto del blog di qualità è una calamita naturale per gli indirizzi e-mail. Le persone si iscrivono per sapere quando devi pubblicare qualcosa di nuovo.

36. Come posso impostare una newsletter e-commerce?

Le newsletter sono una preziosa fonte di conversione. Le persone che si sono iscritte hanno indicato di essere interessate a saperne di più sulla tua attività. Ora puoi raggiungerli con frequenza e dare loro più motivi per acquistare. Il contenuto della newsletter deve essere pertinente e fornire valore.

Sei un negozio online. Le immagini guidano le tue vendite. Tienilo a mente quando pianifichi il contenuto della tua newsletter. Sono notizie, non pubblicità. I tuoi contenuti dovrebbero riguardare ciò che sta succedendo con il tuo negozio online. Questa è un’opportunità per concentrarsi sulla tua gente. È una vendita difficile per la tua attività, con una vendita debole per i tuoi prodotti. Anche i tuoi clienti vogliono sapere di te.

Costruisci queste relazioni includendo altre informazioni che i tuoi clienti ritengono preziose. Hai fatto visita a un venditore che vive in un posto eccitante? Scrivi un breve pezzo al riguardo e includi i collegamenti alle attrazioni della zona. Suggerisci altre società che completano i tuoi prodotti o servizi. Fai sapere a quelle aziende. Potrebbero restituire il favore. Si aggiunge alla tua rete di connessioni.

Crea offerte speciali o sconti per gli abbonati alla newsletter. Alla gente piace sentirsi esclusivi. Informali sui futuri eventi di vendita prima che vengano annunciati altrove.

I link social nella tua newsletter aiutano gli abbonati a condividerla con gli altri. È un modo per creare l’elenco delle iscrizioni. Assicurati di rendere nuovi i tuoi social network quando pubblichi un altro numero della newsletter.

La tua newsletter eCommerce non è un blog. Tuttavia, possono fare riferimento a vicenda. Utilizzare entrambi per la promozione incrociata.

37. Come posso proteggere il mio sito di e-commerce dagli hacker?

La sicurezza è una delle principali preoccupazioni fin dall’inizio. Fai una parte importante della tua considerazione mentre selezioni una piattaforma di e-commerce. Prestare molta attenzione alla conformità PCI e ai certificati SSL. Chiedi informazioni sulla protezione antispam se prevedi di utilizzare il loro sistema di posta elettronica.

La tua piattaforma di e-commerce offre protezione dagli hacker, ma non è la sola responsabilità del fornitore. Voi due siete partner. Chiedi come puoi aiutarli a guardare attività sospette sul tuo negozio online. Scopri quali segni cercare. Installa la protezione da virus e malware su tutti i computer che si interfacciano con il tuo fornitore.

I clienti del tuo negozio online potrebbero non sapere mai che hai installato una piattaforma di e-commerce. Hanno una relazione con te. Sei la persona di cui si fidano, non il tuo fornitore di piattaforme. Incolperanno solo te se c’è una violazione della sicurezza. Assicurati di poterti fidare che il tuo fornitore ti aiuterà a fidarti di quel cliente.

38. Come posso ottimizzare il mio negozio online per aumentare i tassi di conversione?

I tassi di conversione sono alla base di elevati volumi di vendita. Diamo un’occhiata alla matematica. Se volessi aumentare le tue vendite del 50%, come lo faresti? Un aumento del 50% del budget pubblicitario?

È un investimento costoso.

È più facile stabilire un obiettivo per aumentare il tasso di conversione di un singolo tasso percentuale. Tale 1% equivale a un aumento del 50% delle vendite. Come si fa a farlo?

A volte solo una piccola modifica può portare a un significativo miglioramento dei tassi di conversione. Molte piccole modifiche combinate possono portare a un notevole aumento dei risultati.

Esegui test A / B. Crea due versioni alternative delle pagine dei tuoi prodotti. Ognuno ottiene una descrizione o un’immagine del prodotto diversa. Il software di test A / B indirizza la metà del traffico in entrata verso ciascuna pagina. Una pagina vedrà più conversioni. Questo è quello che userete. Tassi di conversione più elevati derivano da test A / B costanti. Google offre test A / B gratuiti come parte del suo pacchetto Google Analytics.

Avere una proposta di valore chiara e convincente. Puoi affermare la tua proposta di valore in 10 parole o meno? Arriva a quel punto se non puoi. Perché i tuoi clienti dovrebbero acquistare da te? Quando lo chiarisci e lo comunichi, aumenterai i tassi di conversione. La tua proposta di valore non dovrebbe essere esente da un po ‘di test A / B.

Crea una canalizzazione di vendita. Stai chiedendo la vendita troppo in fretta? Ciò può influire sul tasso di conversione. Le persone non compreranno se non sono pronte. Questa volta aumenta man mano che i prodotti diventano più costosi o complicati. Un imbuto di vendita sviluppa fiducia. Rallenta le cose per aumentare il ritmo delle vendite. Aumenta la consapevolezza prima con valore. Aiuta i clienti a capire i risultati che otterranno. Quindi chiedere la vendita. Se tutto ciò che ottieni da un visitatore per la prima volta è un indirizzo email, sono nella tua canalizzazione di vendita. Hai vinto il privilegio di continuare a parlare con loro.

Sbarazzati del gergo. Usa la lingua della conversazione ovunque nel tuo negozio online. Includi un riepilogo se devi visualizzare le dichiarazioni di non responsabilità legali richieste.

Aumenta la fiducia dell’acquirente. Perché i clienti si fideranno del tuo negozio online? Presentali alle persone affidabili dietro il tuo sito web con foto e biografie del personale. Avere metodi di contatto chiari e facili. Non solo un indirizzo email. Includi un numero di telefono e un indirizzo di posizione fisico. Dimostra di essere un professionista nella progettazione e nel layout del tuo sito. Un singolo errore di battitura è tutto ciò che serve per uccidere una vendita.

Rendi facile l’acquisto da te. Potrebbero essere necessarie alcune visite, ma le persone vogliono acquistare in pochi minuti quando sono pronte. Sbarazzarsi di campi non necessari. Aggiungi iscrizioni utilizzando le credenziali dei social network. Aggiungi filtri per rimuovere le opzioni in eccesso in modo che possano concentrarsi su ciò che vogliono trovare. Non dare per scontato che gli acquirenti sappiano cosa fare. Dì loro il prossimo passo.

Rimuovi la distrazione. Vuoi che i clienti acquistino cose. Come puoi aiutarli a concentrarsi su questo? Rimuovi tutto ciò che non è rilevante per quell’azione. Sì, vogliono accedere a informazioni complete su ciò che stanno acquistando. Fornisci l’accesso, ma non visualizzarlo tutto in una volta. Questo crea un sovraccarico di opzioni. Diminuisce i tassi di conversione.

Confronta prodotto o servizio con la concorrenza. Sembra controintuitivo. Perché anche parlare della competizione? I tuoi clienti effettueranno le ricerche prima di acquistare. Perché dare loro l’opportunità di andarsene e farlo? Quando dai loro il confronto, tieni il sopravvento. Il tuo prezzo è più alto? Spiega perchè. Imposta i confronti nelle tabelle in modo che i clienti possano vedere tutto in una volta.

Aggiungi un incentivo per acquistare subito. Hai visto questo lavoro se sei andato sui siti web delle compagnie aeree. Seguono i posti. Puoi vedere che sono rimasti alcuni su un volo. Sai che devi prendere una decisione per comprare o perdere. Crea scarsità. Rendi la quantità limitata o concedi al prezzo un tempo limitato.

39. Sei pronto a lavorare su un progetto a lungo termine?

Se creare un negozio online è qualcosa che vuoi fare oggi. È qualcosa che ti vedi fare tra anni? Non è stato possibile aprire un negozio fisico ed eseguirlo per un mese o una settimana alla volta. Anche il tuo negozio di e-commerce non funzionerà in questo modo.

Potrebbe essere necessario solo un piccolo impegno di denaro per avviare il tuo negozio online. Il giorno del lancio è solo l’inizio. Il successo richiede crescita. Questo arriva nel tempo.

Ora sei pronto per iniziare! Crea una lista di controllo ed elabora le risposte ad ogni domanda. Non ci sono risposte definitive. La maggior parte di questi argomenti, tuttavia, ha le migliori pratiche. Trascorri del tempo facendo shopping online nei tuoi negozi eCommerce preferiti.

Cosa ti piace di loro? Cosa ti frustra? Trova soluzioni migliori e mettile al lavoro per il tuo negozio online.

Cura di condividere quale è stata la domanda più difficile a cui rispondere e perché?

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map